menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo 90 milioni per mobilità, energia e inclusione sociale con il Pon Metro

Sessantacinque sindaci del Palermitano hanno firmato l'intesa alla presenza del ministro della Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Claudio De Vincenti. Otto i Comuni coinvolti nel 2017, 44 entro il 2023

“Pioggia” di soldi per lo sviluppo dell’area metropolitana. Ammontano a 90 milioni gli investimenti previsti nel “Patto per il Pon Metro Città di Palermo”: fondi provenienti dal Po-Fesr e dal Fondo sociale europeo che verranno impiegati in settori quali mobilità, efficienza energetica, innovazione e inclusione sociale. Otto i Comuni coinvolti nel 2017, 44 entro il 2023. Oggi pomeriggio a Palazzo Comitini, 65 sindaci del Palermitano hanno firmato il “Patto” alla presenza del ministro della Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Claudio De Vincenti. A fare gli onori di casa il sindaco della Città metropolitana, Leoluca Orlando. 

L’occasione è servita anche per annunciare l’imminente sblocco di altri investimenti, quelli del Bando per le periferie. Entro la fine di gennaio il Cipe renderà disponibili le risorse per tutti i progetti che abbiamo in piedi. Ai 41 Comuni interessati arriveranno in totale 58 milioni di euro. Il governo nazionale nella scorsa legge di Stabilità ha deciso di finanziare tutti i progetti esecutivi.

"Noi non ci rassegniamo che il Mezzogiorno, la Sicilia e Palermo restino indietro – ha detto il ministro De Vincenti –. Vogliamo invece che crescano più della media nazionale per chiudere il divario che ha iniziato a restringersi a partire dal 2015”.

Sulla stessa scia Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, che ha aggiunto: “Dobbiamo smetterla di piangerci addosso, dobbiamo valorizzare le nostre ricchezze. La Città metropolitana è uno strumento a servizio dei territori. C’è grande voglia di progettare uno sviluppo condiviso”.Il “Patto per il Pon Metro Città di Palermo” rappresenta un’occasione per “fare nuove le cose che ci sono”. A dirlo è stato sempre Orlando, che ha sottolineato il connubio tra “innovazione e inclusione sociale”. Non a caso con questi fondi verrà istituita un’agenzia sociale per la casa, per dare assistenza a sfrattati e senza tetto.

"Gli obiettivi del Pon Metro Palermo – ha concluso De Vincenti – sono decisivi sia per la qualità della vita dei cittadini sia per le possibilità di ripresa economica del territorio, di ambiente favorevole alle attività produttive, oltre che alla vita sociale. Palermo è una città non solo bellissima, ma piena di energia vitale. Tutta l'area metropolitana e il patto che firmate oggi è una testimonianza di voler andare avanti e di riprendere in mano il proprio destino. Forse Palermo non è l'ombelico del mondo, ma di certo è un punto di riferimento per il Mezzogiorno, la Sicilia e l'Italia".

IL PIANO NEL DETTAGLIO

Totale risorse assegnate comprensive di assistenza tecnica (senza riserva premialità): € 86.230.000,17

Asse 1 – € 16.000.000

Piattaforma ICT “Assistenza e Sostegno Sociale” (€ 2.735.000)
Piattaforma ICT “Edilizia e catasto” (€ 1.985.000)
Piattaforma ICT “Cultura e Tempo Libero” (€ 1.290.000)
Piattaforma ICT “Lavoro e Formazione” (€ 1.705.000)
Piattaforma ICT “Tributi locali (€ 1.785.000)
Piattaforma ICT “Ambiente e Territorio” (€ 4.515.000)
Piattaforma ICT “Lavori pubblici” (€ 1.985.000)

Asse 2 - € 32.381.110

Riqualificazione di punti luce esistenti (€ 5.500.000);
Luci sul Mare . Valorizzazione del tratto “Porto Fenicio” (€ 3.500.000);
Riqualificazione energetica di edifici scolastici comunali nell’Area Costa Sud di Palermo (€ 2.496.110);
Introduzione di tecnologie innovative per la riduzione dei consumi energetici ed il telecontrollo di impianti semaforici della Città di Palermo (€ 1.500.000);
Controlli varchi di accesso ZTL (€ 600.000);
Monitoraggio corsie riservate (€ 400.000);
City compass – Piattaforma di gestione e tracciamento in tempo reale flotta autobus e Sistema integrato a servizio del cittadino per la previsione di arrivo dei messi di trasporto pubblico (€ 1.100.000);
Rinnovamento flotta autobus con 10 autobus Diesel Euro 6 del tipo autosnodato a fronte della dismissione di 10 autobus obsoleti Diesel Euro 2 (€ 4.148.000);
Rinnovamento flotta autobus con 26 autobus Diesel Euro 6 da 12 metri a fronte della dismissione di 26 autobus obsoleti Diesel Euro 2 (€ 7.827.000);
Realizzazione infrastruttura di bordo per il tracciamento in tempo reale della flotta autobus (€ 1.650.000);
Infrastruttura validatrici di bordo, per validazione della Carta del Cittadino per la Città di Palermo (infrastruttura abilitante per il progetto - €1.160.000);
Percorso ciclabile zona sud da via Archirafi fino al porticciolo Bandita, comprensivo di opere smart (€ 2.300.000);
Pannelli per l’infomobilità disposti in hub strategici (€ 200.000).

Asse 3 - € 21.168.337,50

Agenzia sociale per la Casa – sub intervento: snodo per l’inclusione sociale (€ 2.870.000);
Agenzia sociale per la Casa – sub intervento; poli per soggetti con disabilità (€ 1.284.977,50);
Agenzia sociale per la Casa – sub intervento: protezione sociale, accompagnamento all’autonomia abitativa (€ 9.430.000);
Percorsi di accompagnamento alla casa e di integrazione delle comunità emarginate - Rom, Sinti, Caminanti (€ 974.160);
Poli diurni e notturni per l’accoglienza di soggetti fragili in povertà socio-sanitaria (€ 2.460.000)Processi partecipativi e sviluppo locale (€4.149.200).

Asse 4 - € 15.430.552,67

Recupero di immobili da adibire ad alloggi (€ 7.942.495,40);
Recupero di immobili da adibire a polo di orientamento/accoglienza per soggetti con disabilità (€ 392.963,07);
Recupero di immobili da adibire ad alloggi per stabilizzazione della situazione abitativa – Via Dalì e Via Pojero (€ 3.000.000);
Recupero di immobili da adibire a strutture di accoglienza notturna (€ 2.665.094,20);
Recupero di immobili da adibire a strutture di accoglienza notturna – via Messina Marine 15 (Accordo Quadro 2014), intervento retrospettivo (€ 130.000);
Recupero di immobili da adibire a servizi di valenza sociale (€ 1.300.000);

Asse 5 - € 1.250.000

Assistenza tecnico/scientifica di alta specializzazione sui temi di cui agli assi del Programma (€ 455.000);
Valutazione scientifica dell’impatto delle azioni del PON Metro Palermo in termini di sviluppo socio-economico e ambientale del territorio (€ 400.000);
Supporto alla A.U. per la gestione dei rapporti istituzionali e inter-istituzionali tra le strutture interne di governo (comitati - € 170.000);
Assistenza tecnica per le azioni di coinvolgimento dei Comuni di area vasta e di integrazione/demarcazione del PON Metro con la Programmazione Regionale 2014-2020 (€175.000);
Piano di comunicazione del Programma Pon Metro Palermo 2014-2020 (€ 50.000).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento