Comune, Occhipinti: "Risorse spese male, intervenga la Corte dei Conti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il terzo settore è ormai allo stremo, non sa come garantire i servizi sociali e pagare i dipendenti. Il Comune deve immediatamente pagare le comunità e le case famiglia coinvolte, che sono circa un centinaio, entro la fine dell’anno: parliamo di lavoratori che aspettano lo stipendio da 8 mesi, che hanno diritto a un Natale sereno. Sia nel 2014 che nel 2015 gli uffici avevano fatto una previsione corretta di spesa per l’accoglienza dei minori, ma dall’assessorato al Bilancio c'è stata una risposta negativa inspiegabile: sono stati messi meno soldi, ben sapendo che si sarebbe creato il debito fuori bilancio e che si sarebbero messe in crisi le cooperative. Ecco da dove spuntano i 4 milioni che oggi ci troviamo a pagare per colpa dell’assessore Ciulla e dell’ex assessore Abbonato. Un uso delle risorse in altri capitoli di spesa meno importanti di un servizio come l'accoglienza dei minori e più utili per becero consenso politico. A questo punto si mandino subito le carte alla Corte dei Conti e ognuno si assumerà la proprie responsabilità". Lo dice il capogruppo dei Comitati Civici Filippo Occhipinti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento