Politica

Emergenza cimiteri, Orlando firma nuova ordinanza: "Accelerare trasferimento bare a Sant'Orsola"

Di fatto il sindaco ribadisce la necessità di dare attuazione alle indicazioni già emanate: "Entro 5 giorni si trovi accordo con la federazione onoranze funebri". Scatta anche l'obbligo di procedere a una pulizia più accurata del camposanto. Fronte personale: ordini di servizio chiari e incarichi precisi

Non c'è più tempo da perdere: le troppe bare in attesa di tumulazione accatastate al cimitero del Rotoli rischiano ogni giorno di più di creare seri problemi di natura sanitaria, i ritardi nel trasferimento a Sant'Orsola, la gestione spesso "opaca" del camposanto dei Rotoli a più riprese al centro di scandali hanno creato un mix esplosivo che esaspera i cittadini e rende incandescente il clima a Palazzo delle Aquile. Così Orlando rompe gli indugi e firma una nuova ordinanza che mira a mettere ordine nel caos cimiteri. Di fatto ribadisce la necessità di dare attuazione alle indicazioni già emanate ma adesso detta tempi precisi. Una tabella di marcia a cui attenersi una volta per tutte.

"Gli ulteriori provvedimenti di carattere emergenziale - si legge - sono orientati a prevenire i rischi igienico-sanitari mediante una immediata e consistente diminuzione delle salme a deposito. Gli stessi provvedimenti devono migliorare le precedenti iniziative di analoga natura che, pur avendo consentito il recupero di un significativo numero di loculi per la tumulazione, così come  l’incremento del numero delle cremazioni, tuttavia non hanno scongiurato l’incremento delle salme a deposito, provocato, anche, dagli effetti della pandemia".

Nel documento Orlando dispone che entro cinque giorni sia sottoscritto un accordo con la Federazione nazionale imprese onoranze funebri per assicurare "l’immediato trasporto delle salme a deposito dal cimitero dei Rotoli ai Santo Spirito, nei casi in cui i familiari hanno espresso il relativo consenso secondo le modalità di cui al protocollo di intesa". Nell'ordinanza si dispone poi (come anticipato da PalermoToday nei giorni scorsi) la collocazione dei feretri nei loculi ipogei già disponibili nei viali dei Rotoli e la liberazione dei posti nelle 22 sezioni individuate dal direttore del cimitero, 

Ma non solo. Si mette nero su bianco che, in accordo con la Reset, siano intensificate le operazioni di pulizia ai Rotoli "fermo rimanendo l’assunzione di tutte le iniziative finalizzate al rispetto dei protocolli in materia di igenizzazione e sanificazione dei luoghi, nonché quelle previste per la custodia dei feretri a deposito".

E quasi a volere eliminare facili alibi, il sindaco disponde anche che siano formalizzati "puntuali e formali ordini di servizio nel rispetto dei profili professionali posseduti dai dipendenti e avendo cura di monitorare l’esatto adempimento dei compiti loro assegnati e procedendo alle contestazioni di rito in caso di omissioni o ritardo". Insomma i dirigenti devono indicare incarichi e tempistiche. Per non potere dire un domani la frase spesso sentita "manca il personale".

Lo scopo del nuovo provvedimento, spiega Orlando, è "affrontare in modo organico le tante criticità del settore. L’ordinanza attuale rende immediatamente operative alcune proposte che sono state condivise nel corso del dibattito in Consiglio comunale. Ho inoltre dato indicazione - spiega -  di predisporre proposte di delibere di competenza del Consiglio comunale che ha espresso disponibilità alla conseguente approvazione e di redigere un cronoprogramma aggiornato di ulteriori interventi".

"L'ordinanza - spiega l'assessore Sala - è un ulteriore passo in avanti nella gestione di una situazione divenuta critica, ma che stiamo affrontando con l'attenzione che merita. Con l'ordinanza mettiamo subito in atto alcune misure illustrate al consiglio comunale che ci consentiranno di far diminuire il numero delle salme in attesa e stiamo facendo ulteriori valutazioni su altri provvedimenti che sono allo studio degli uffici. Al contempo continua l'opera di pulizia e manutenzione del cimitero dei Rotoli, così da renderlo uno spazio decoroso per chi commemora chi non c'è più. Rinnoviamo l'invito alle famiglie a usufruire della convenzione con Sant'Orsola e a valutare il ricorso alla cremazione che può avvenire attualmente in modo totalmente gratuito".

ll testo dell'ordinanza  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza cimiteri, Orlando firma nuova ordinanza: "Accelerare trasferimento bare a Sant'Orsola"

PalermoToday è in caricamento