Politica

Mafia, doccia gelata per Misilmeri: Alfano proroga lo scioglimento

Una decisione quasi a sorpresa quella adottata dal Consiglio dei Ministri "al fine di completare le operazioni di risanamento delle istituzioni locali nelle quali sono state accertate forme di condizionamento della vita amministrativa da parte della criminalità organizzata"

Misilmeri

Doccia gelata per Misilmeri. Il Consiglio dei Ministri, su proposta di Angelino Alfano, ha deciso oggi di prorogare lo scioglimento del Consiglio comunale del paese palermitano. Una decisione arrivata con l'obiettivo di completare le operazioni di risanamento delle istituzioni locali nelle quali sono state accertate forme di condizionamento della vita amministrativa da parte della criminalità organizzata.

Una scelta adottata quasi a sorpresa. Stesso destino è toccato a Mazara del Vallo, l'altro paese siciliano commissariato. A comunicarlo è una nota arrivata direttamente da Palazzo Chigi. Al momento dunque restano in carica i commissari che stanno cercando di ripristinare la legalità all’interno dei municipi. Commissioni che si sono sostituite a sindaci e giunta.

Un anno e mezzo fa, era il luglio 2012, il Consiglio dei Ministri, a seguito dell'accertamento di infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività dell'amministrazione locale, decretò il commissariamento di Misilmeri, affidando la gestione amministrativa a commissioni straordinarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, doccia gelata per Misilmeri: Alfano proroga lo scioglimento

PalermoToday è in caricamento