menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Alessandro Anello, Sabrina Figuccia, Nino Minardo, Roberta Cancilla, Igor Gelarda

Da sinistra Alessandro Anello, Sabrina Figuccia, Nino Minardo, Roberta Cancilla, Igor Gelarda

Comune, la Lega scalda i motori: "Noi locomotiva del centrodestra per il dopo Orlando"

Primo incontro ufficiale del gruppo a Sala delle Lapidi col segretario regionale, Nino Minardo. Occhi puntati sulle elezioni del 2022 e sul bilancio di Palazzo delle Aquile. Il segretario cittadino, Alessandro Anello: "Vogliamo mandare in soffitta la sinistra parolaia"

Primo incontro ufficiale del gruppo Lega in Consiglio comunale col segretario della Lega Sicilia, Nino Minardo, nella nuova sede regionale del partito a due passi dal Politeama. A fare gli onori di casa il consigliere comunale e segretario cittadino, Alessandro Anello, alla presenza del segretario provinciale, Vincenzo Figuccia, dell'assessore regionale ai Beni culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà, con accanto il capogruppo leghista a Sala delle Lapidi, Igor Gelarda, la consigliera Sabrina Figuccia e la consigliera nuova entrata Roberta Cancilla, che ha lasciato Forza Italia.

L'occasione è servita per confrontarsi sulla linea politica del partito guidato da Matteo Salvini alla luce dell'impronta moderata della nuova segreteria regionale e per avviare il tavolo di lavoro verso Palermo 2022 nel quale "la Lega si candida a essere la locomotiva delle forze di centrodestra per il dopo Orlando, un sindaco che i cittadini palermitani non rimpiangeranno". 

"Il confronto - si legge in una nota - si è concentrato sui 'conti in rosso' di Palazzo delle Aquile, in particolare sui bilanci delle società partecipate che in questi giorni sono sotto la lente della Lega a Sala delle Lapidi". "A preoccupare di più - precisa Anello - sono i disallineamenti che riguardano Amat, Rap e Reset. E' necessario modificare i contratti di servizio per scongiurare il rischio di dovere portare i libri in tribunale. Da giorni in Aula stiamo discutendo il bilancio consolidato 2019 del Comune, che doveva essere stato già approvato l'anno scorso, documento propedeutico al bilancio di previsione 2021. Siamo molto preoccupati per quello che troveremo fra poco meno di due anni dopo il disastro dell'amministrazione Orlando".

I lavori sono proseguiti con un incontro dei rappresentanti delle circoscrizioni sulle strategie per la composizione delle liste in vista delle elezioni. Erano presenti, tra gli altri, Maria Pitarresi in rappresentanza della prima circoscrizione, Antonino Di Caccamo per la seconda e Giuseppe Quartararo per la terza circoscrizione. I consiglieri eletti in seconda circoscrizione sono Franco Scarlata, Cece’ Savoca e Franco Cardella; in quinta Marco Figuccia; in ottava Lorenzo Romano.

"A Palermo stiamo costruendo un grande progetto - conclude Anello - con l'obiettivo ambizioso di diventare entro il 2022 la prima forza di governo al Comune, forti di una squadra in crescita composta da amministratori e dirigenti per mettere definitivamente in soffitta la sinistra parolaia di stampo orlandiano specchio di sé stessa e di nient'altro che ha mal governato la città per tanti, troppi anni, lontana anni luce dalle reali esigenze dei palermitani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento