Gli extra costi della Rap complicano i piani del Comune: nel bilancio mancano 9 milioni

La Regione non ha ancora trasferito i 7 milioni promessi e i revisori mettono in guardia il Consiglio. Il tesoretto per coprire i "buchi" delle partecipate? A rischio i soldi per i teatri e le navette Ztl. E nel 2020 si profilano aumenti per asili, impianti sportivi e musei

Gli extra costi sostenuti dalla Rap per portare i rifiuti in altre discariche dopo la saturazione di Bellolampo - stimati in 9,7 milioni entro fine anno - pesano come un macigno sull'assestamento al bilancio di previsione del Comune. La manovra (non ancora a conoscenza del Consiglio), pur con importanti rilievi, ha avuto il via libera del collegio dei revisori.

La prescrizione principale è l'approvazione da parte dell'Aula di un emendamento, "a tutela degli equilibri di bilancio", che stanzi un "importo complessivo di 2.754.000 o di 9.754.000 euro in caso di mancata approvazione del disegno di legge regionale o di mancata precisione di utilizzo delle somme di copertura degli extra costi". In parole povere, non essendo ancora arrivati i 7 milioni promessi dalla Regione alla Rap, il Comune si trova al momento "scoperto". Per sganciare i soldi - che a onor del vero la Regione ha concesso per la gestione delle vasche esauste di Bellolampo (non per il trasporto dei rifiuti in altre discariche) - è necessario che la l'Ars approvi un disegno di legge della Giunta Musumeci.  

La speranza dunque è che prima o poi i soldi da Palazzo d'Orleans arrivino. Per mettersi il ferro dietro la porta, però, il vicepresidente del Consiglio Giulio Tantillo (Forza Italia) sostiene che "per salvaguardare la Rap è meglio un emendamento per l'intero importo". "L'Aula - aggiunge - non è nelle condizioni di decidere, non si può rischiare. Rimaniamo in attesa di conoscere la manovra finanziaria nel dettaglio, ma la priorità spetta alle aziende, ai servizi e al decoro. Il resto con il bilancio 2020-2022".

Un'impostazione che escluderebbe l'utilizzo di un tesoretto per i teatri Massimo e Biondo, le navette che l'Amat dovrebbe mettere in campo con la Ztl notturna, i cimiteri, le associazioni sportive e per interventi supplementari di derattizzazione della Rap, come aveva inizialmente previsto la Giunta.

E così i fondi ricavati dalla lotta all'evasione - l'amministrazione certifica di potere recuperare 74,5 milioni di euro, che scendono a 50,7 milioni a causa di minori entrate per 23 milioni - dovrebbero servire a risanare i "buchi" della Rap e di un'altra partecipata: l'Amat. Le due società hanno infatti accumulato 17 milioni di perdite (5 milioni l'Amat e 12 la Rap). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non è tutto. Palazzo delle Aquile è in deficit strutturale e dal primo gennaio dovrà fare in modo che i cittadini coprano almeno il 36% dei costi dei servizi cosiddetti a domanda individuale (oggi viene coperto il 19%): dagli asili impianti sportivi, passando per i musei. Con la conseguenza che a partire dal 2020 potrebbero raddoppiare le tariffe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento