Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Corsa a sindaco, la Lega conferma la linea moderata: "Lavoriamo a un candidato del centrodestra"

Così il commissario cittadino Anello che, d'intesa con il segretario regionale Minardo, chiede agli esponenti del partito di "rispettare tempi, ruoli e procedure". Frizioni interne? Gelarda: "Perfetta armonia e sintonia". Santoro: "Sì all'unità della coalizione, no alla deriva centrista"

"A Palermo la Lega ha un commissario cittadino che lavora al programma e alla composizione delle liste per il Consiglio comunale e per le Circoscrizioni con l'obiettivo di esprimere insieme agli altri partiti e movimenti della coalizione di centrodestra un candidato sindaco autorevole per il dopo-Orlando, nel quale si riconoscano le donne e gli uomini moderati che ancora oggi rappresentano la maggioranza dell'elettorato di centrodestra".

Lo dichiara in una nota Alessandro Anello, commissario della Lega a Palermo e responsabile enti locali per la Sicilia occidentale, d'intesa con il segretario regionale Nino Minardo, per mettere fine alle tensioni interne al partito. La due giorni di Salvini a Palermo ha sostanzialmente confermato gerarchie e impostazione politica, nel solco della linea tracciata con la nuova segreteria regionale per arrivare prima alle Comunali e successivamente alle Regionali. "In questa direzione - sottolinea Anello - è ancora prematuro fare nomi, senza contare pseudo autocandidature che lasciano il tempo che trovano e generano soltanto confusione. Chiunque si avventura sul terreno improbabile del toto-nomi, amministratore o militante che sia, parla a titolo personale e non come voce del partito".

"Per progettare la Palermo del 2022 - continua il commissario cittadino della Lega - stiamo lavorando attraverso tavoli tematici ai quali tutti sono invitati a partecipare e dove non c'è nessun referente all'infuori del commissario cittadino che dialoga con tutti, a partire dal gruppo consiliare, si confronta con il commissario provinciale, ma dipende direttamente dal segretario regionale. Naturalmente è importante che ci sia entusiasmo, partecipazione e voglia di fare fra i nostri iscritti, dai vertici alla base, ma è altrettanto importante rispettare tempi, ruoli e procedure per rendere efficiente ed efficace lo sforzo e l'impegno di tutti".

Rispetto, invece, alle indiscrezioni sugli equilibri interni alla Lega dopo la nomina a segretario regionale di Minardo, interviene il capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale Igor Gelarda: "La squadra della Lega a Palermo e in provincia sta lavorando in perfetta armonia e sintonia. Ci sono stati incontri importanti all'Ars, ai quali ho personalmente partecipato insieme al neo commissario regionale Nino Minardo e all'onorevole Vincenzo Figuccia, in occasione della visita di Salvini a Palermo. Incontri che rafforzarano scenari di forte sinergia del centrodestra in città, con una Lega protagonista. Io continuo a fare il capogruppo - oltre ad avere l'incarico regionale di responsabile dei Dipartimenti - a lavorare per la città e per il potenziamento di un gruppo sul quale lavoro ormai da due anni e mezzo. E che ora si è fortemente potenziato con la regia dell'onorevole Minardo, con cui le intese politiche su Palermo sono ampie e fortemente condivise".

Sulla necessità di una coalizione di centrodestra unita, ribadita anche da Salvini dopo gli incontri con Miccichè e Musumeci, nella Lega palermitana c'è una condivisione generale. Stefano Santoro, responsabile del dipartimento Giustizia, però tiene a precisare: "La Lega ha le carte in regola per esprimere un candidato sindaco nell'ambito della coalizione di centrodestra. Dico sì ad un centrodestra unito, ma no ad una deriva centrista".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa a sindaco, la Lega conferma la linea moderata: "Lavoriamo a un candidato del centrodestra"

PalermoToday è in caricamento