rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Inchiesta sui bilanci del Comune, Orlando: "Per fare chiarezza attendo di essere ascoltato dai magistrati"

Dopo l'avviso di conclusione delle indagini, in cui viene accusato (assieme ad ex assessori e dirigenti) di "falso materiale in atto pubblico", laconico il commento del sindaco: "Esaminerò gli atti depositati dalla Procura della Repubblica sul merito e sulle competenze di una materia, peraltro, particolarmente tecnica"

"Ho avuto comunicazione dell'avviso di un'indagine, esaminerò gli atti depositati dalla Procura della Repubblica e per fare massima chiarezza attendo di essere ascoltato dai magistrati titolari delle indagini sul merito e sulle competenze in una materia, peraltro, particolarmente tecnica". Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando, indagato dalla Procura per "falso materiale commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico".

Secondo l’accusa della procura, il primo cittadino - assieme ad altri 23 fra ex assessori, dirigenti e capi area del Comune - avrebbe redatto i bilanci dell'ente relativi al 2016, 2017, 2018 e 2019 con dati falsi ed entrate sovrastimate. Le indagini dei sostituti procuratori Andrea Fusco, Giulia Beux e del procuratore aggiunto Sergio Demontis contestano irregolarità in diversi settori: dall’ufficio del condono edilizio a quello dei tributi, dalle risorse patrimoniali alle politiche abitative. Un capitolo delle accuse riguarda i bilanci di previsione, un altro i rendiconti di gestione.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sui bilanci del Comune, Orlando: "Per fare chiarezza attendo di essere ascoltato dai magistrati"

PalermoToday è in caricamento