menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo delle Aquile - foto Tony Rini

Palazzo delle Aquile - foto Tony Rini

Comune, verso la stabilizzazione di 578 precari ex Asu: ecco le figure ricercate

Dai vigili urbani agli assistenti sociali, dagli educatori di asilo nido ai funzionari legali; persino un dietologo e un biologo tra le qualifiche messe a bando in 29 avvisi. Orlando: "Si conclude per centinaia di famiglie lungo periodo d'incertezza". Bloccati trasferimenti degli impiegati

Verso la stabilizzazione di 578 lavoratori precari. Dopo l'approvazione del piano triennale del fabbisogno di personale, il Comune pubblica una determina dirigenziale con cui viene indetta una selezione riservate al personale del bacino ex Asu.

Nel dettaglio, si tratta di 29 bandi differenti finalizzati a coprire - 171 posti di agente di polizia municipale, 26 posti di assistente servizi alle imprese, 28 posti di assistente ai servizi culturali e turistici, 7 posti di assistente sociale, un posto di centralinista, 33 posti di educatore di asilo nido, 13 posti di esperto dell'area socio assistenziale, 4 posti di esperto di attività sportive, un posto di biologo, uno di funzionario contabile, 4 posti di funzionario culturale, 10 posti di esperto front office, un posto di funzionario Informatico, 7 posti di sociologo, 22 posti di esperto tecnico, 5 posti di funzionario legale, 39 posti di funzionario tecnico, un posto di insegnante di scuola materna, 16 posti di istruttore amministrativo, 101 posti di istruttore contabile, 9 posti di istruttore contabile, 30 posti di istruttore geometra, 2 posti di istruttore perito agrario, 37 posti di istruttore segretariato sociale, 3 posti di operatore fotografico, un posto di dietologo, 5 posti di tecnico della tutela del territorio e dell'ambiente.

I candidati verranno sottoposti a selezione per titoli, valutazione e project work con colloquio-prova pratica, che dovranno superare per ottenere un contratto di lavoro a tempo indeterminato part time o full time. "I lavoratori interessati - informa il Comune - dovranno presentare l'apposita domanda entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della determina dirigenziale. Così come rappresentato dalla delegazione trattante alle organizzazioni sindacali, l'obiettivo dell'amministrazione è quello di portare a compimento il percorso di stabilizzazione entro la fine dell'anno".

"Si avvia a definitiva chiusura la stagione del precariato al Comune di Palermo - sottolinea il sindaco Leoluca Orlando - grazie al lavoro svolto dall'assessorato al Personale e dalla Ragioneria per individuare il giusto percorso formale e le risorse per dare seguito all'indirizzo politico venuto dalla Giunta, rispettando i non pochi paletti fissati dalla normativa vigente. Per centinaia di famiglie si conclude così un lungo periodo di incertezza, che in alcuni casi andava avanti da decenni e, allo stesso tempo, si creano le condizioni per una migliore offerta di servizi ai cittadini".

Per l'assessore al Personale Fabio Giambrone, "si tratta di un risultato importante che non era scontato, anche alla luce del fatto che avviene in un momento non facile per gli enti locali, stretti fra tagli e normative sempre più limitanti. E' una conferma del buon operato degli Uffici che hanno individuato modalità e risorse per garantire finalmente una stabilità a questi rapporti di lavoro".   

Intanto, dopo la riorganizzazione dei dirigenti comunali, il segretario generale Antonio Le Donne ha bloccato tutti i trasferimenti dei dipendenti. Con una disposizione è stata infatti vietata ai dirigenti trasferiti di portare con sé dipendenti di fiducia.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento