menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nuova Giunta comunale

La nuova Giunta comunale

Bagheria, cambiano gli assetti in Giunta: un nuovo ingresso e deleghe riassegnate

Giuseppe Tripoli nominato assessore. Il sindaco ha tenuto per sè tre settori: Personale, Programmazione e Digitalizzazione. Il primo cittadino spiega che i nuovi equilibri sono frutto di un confronto di due settimane con la coalizione

Rimpasto al Comune di Bagheria. Il sindaco Filippo Maria Tripoli ha ufficializzato l'ingresso in Giunta di Giuseppe Tripoli e rimodulato l'assegnazione delle deleghe. Riconfermati Daniele Vella (che continuerà a rivestire la carica di vicesindaco), Brigida Alaimo, Angelo Barone, Massimo Cirano, Maurizio Lo Galbo ed Emanuele Tornatore. 

All'assessore Alaimo spetterà occuparsi di Contenzioso e servizi legali, Suap, Turismo, Partecipate, Urbanistica e Decentramento; Angelo Barone si occuperà di Lavori pubblici, Servizio idrico e Servizi cimiteriali, Massimo Cirano continuerà a occuparsi di Decoro urbano e Verde, Protezione civile, Pubblica illuminazione e Ambiente ed energia. Lo Sport, lo Spettacolo, la Pubblica Istruzione e l'Edilizia scolastica insieme alla Legalità saranno coordinate da Maurizio Lo Galbo mentre Emanuele Tornatore continuerà a occuparsi di Politiche giovanili e Famiglia, Rapporti con la Chiesa cattolica e le altre confessioni, Periferie, mentre le Politiche sociali diventano Politiche socio sanitarie.

Il vicesindaco Vella manterrà Bilancio e tributi, Beni e attività culturali, Patrimonio e Beni confiscati. Al neo assessore Giuseppe Tripoli spetterà occuparsi di Polizia municipale, Randagismo e Servizio rifiuti. Il sindaco ha mantenuto per sé le deleghe al Personale, alla Programmazione e alla Digitalizzazione e Innovazione. 

"A chi si è domandato perché azzerare per poi riconfermare, rispondo che era necessaria una riflessione con i gruppi politici della coalizione - ha spiegato il primo cittadino - molti pensano che le Giunte si azzerino quando nel cose vanno male. A Bagheria, forse unico volta, abbiamo azzerato per un confronto di due settimane, serrato, e per confermare che questo gruppo civico ha lavorato bene e può continuare a far ancora meglio in una coalizione che è comunque eterogenea". 

Dopo il giuramento degli assessori, è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di tutte le vittim del Covid (85 i decessi registrati a Bagheria).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento