Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Stop alla mobilità fra società del Comune, sfuma il passaggio di 20 autisti all'Amat

Ne dà notizia il consigliere comunale di Sinistra Comune, Marcello Susinno, dopo aver ricevuto una nota chiarificatrice del direttore generale Rossi. "Bando riaperto troppo tardi, peccato perché si trattava di figure necessarie al fabbisogno dell'azienda"

Un bus dell'Amat

Stop alla mobilità interaziendale, sfuma la possibilità per quei lavoratori delle partecipate del Comune che aspiravano a diventare autisti dell’Amat. Ne dà notizia il consigliere comunale di Sinistra Comune, Marcello Susinno, dopo aver ricevuto una nota chiarificatrice del direttore generale dell'Amat Gianfranco Rossi. 

In pratica, un decreto legislativo (il numero 175 del 19 agosto 2016) ha bloccato la mobilità interaziendale. Un successivo decreto di attuazione emanato dal ministero del Lavoro ha imposto lo stop con decorrenza 23 dicembre 2017. "Il bando originario del Comune, che risale al 2016, rendeva disponibili 60 posti di autisti - ricorda Susinno -. In concreto però è avvenuto il trasferimento di soli 40 dipendenti. Solo a dicembre 2017 è stato emanato l’ulteriore bando per i 20 posti ancora disponibili. Troppo tardi". 

"Peccato - conclude il consigliere di Sinistra Comune - perché si trattava di figure necessarie al fabbisogno dell’Amat costretta ormai, tra pensionamenti e inabilità varie, a ricorrere sistematicamente a contratti interinali per sopperire alle vacanze d’organico. A questo punto c’è da verificare se sussistono ulteriori possibilità per definire tali processi di mobilità interaziendale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla mobilità fra società del Comune, sfuma il passaggio di 20 autisti all'Amat

PalermoToday è in caricamento