Lino Banfi in commissione Unesco e Miccichè ironizza: "Speravamo Ficarra e Picone..."

L'annuncio dato da Luigi Di Maio nel corso dell'evento sul reddito di cittadinanza ha suscitato polemiche e battute sarcastiche. Il numero uno dell'Ars scherza e "lancia" per il ruolo i due attori palermitani

Gianfranco Miccichè

"Banfi all'Unesco? Noi speravamo in Ficarra e Picone...". Così il presidente dell'Assemblea regionale siciliana e commissario di Fi nell'Isola Gianfranco Miccichè è intervenuto sulla nomina di Lino Banfi come rappresentante del governo per l'Unesco.

A ufficializzare l'incarico a quello che è certamente uno dei volti più noti della tv italiana è stato il vicepremier Luigi Di Maio dal palco del "Nazionale Spazio Eventi" di Roma nel corso dell’evento di presentazione del reddito di cittadinanza a cura del Movimento 5 Stelle. "Ne approfittiamo - ha detto - per dare una notizia all'Italia che a me riempie di orgoglio. Come governo abbiamo nominato il maestro Banfi, andrà a rappresentare il nostro Paese nella commissione italiana per l'Unesco. Abbiamo fatto Lino Banfi patrimonio dell'Unesco".

E sul palco è salito anche il nonno Libero di "Un Medico in Famiglia", visibilmente commosso. Nel suo intervento sul palco è stato molto breve per lasciare spazio alla presentazione del reddito di cittadinanza, ma le sue parole hanno chiarito in che termini è stato accettato questo ruolo che gli è stato assegnato. "Quando mi hanno detto di volermi investire di questo incarico, mi sono chiesto ‘che c’entro io con la cultura?’. Poi ho scoperto che questa carica è bellissima – ha detto Lino Banfi - perché le commissioni finora erano fatte con persone plurilaureate. Io voglio solo portare un sorriso ovunque, anche nei posti più seri. Il mio sogno è vedere le persone che sorridono anche quando fanno politica".

Parlando del suo rapporto con il vicepremier Di Maio, Banfi ha raccontato: "Questo ragazzo già prima delle elezioni mi volle conoscere. Il giorno del mio compleanno a luglio si è presentato con un mazzo di fiori... quando parla da solo ha 32 anni, quando parla con Salvini e Conte ne ha 55... come diavolo fa. Questo signore mi disse non mi frega niente per chi voti, io ti adoro, fai ridere da tre generazioni. Noi nonni siamo 15 milioni... Se non continuiamo a fare figli, i nonni spariranno". In passato Lino Banfi non aveva nascosto il suo apprezzamento per il governo M5s-Lega. La scorsa estate era andato a pranzo con Di Maio, il quale aveva postato su Instagram una foto a tavola con l'attore pugliese, accompagnata dalla frase: "Pausa pranzo con un ospite d'eccezione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento