Orlando ricorda Michele Reina: "Simbolo di legalità e giustizia"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' stato ricordato stamani Michele Reina, segretario provinciale della Dc ed ex assessore comunale, assassinato da Cosa nostra il 9 marzo 1979. "Ricordiamo - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - una delle pagine più buie della storia di Palermo e un uomo, Michele Reina, che non accettò le connivenze tra politica e criminalità, né cedette alle pressioni sempre più forti che volevano impedire il rinnovamento politico della Sicilia".

"Il suo omicidio, trentasette anni fa, come accertato dalle successive indagini e condanne giudiziarie, fu parte integrante di una lunga seria di delitti politici che Cosa nostra compì a servizio e in combutta con pezzi dello Stato e della politica cittadina e regionale. Le vittime politiche di quel periodo storico della Sicilia  - ha aggiunto Orlando - sono e rimarranno punti di riferimento per la nostra terra, cadute perché rappresentanti intransigenti di legalità e giustizia, valori che è necessario siano sempre centrali nell'azione della politica e dell'amministrazione pubblica, così come nell'agire quotidiano dei cittadini e della società civile" .


 

Torna su
PalermoToday è in caricamento