Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Città metropolitana, Crocetta nomina il commissario e depone Orlando

Sarà Girolamo Di Fazio, ex questore di Agrigento, a guidare l'organo che ha preso il posto dell'ex provincia palermitana

Leoluca Orlando e Rosario Crocetta

Leoluca Orlando non è più il sindaco della Città metropolitana. Lo ha deciso il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta commissariando gli organi che hanno sostituito le ex province. E' Girolamo Di Fazio, ex questore di Agrigento, l'uomo scelto dal Governatore per guidare Palermo. A Messina, Francesco Calanna, ex deputato regionale prende il posto di Renato Accorinti. A Catania, Enzo Bianco viene sollevato dall'incarico che va a Salvatore Cocina.

La decisione arriva nonostante l'impugnativa, davanti alla Corte Costituzionale, della legge regionale sulle Città Metropolitane, che prevedeva il ritorno all’elezione diretta dei vertici, da parte del Consiglio dei Ministri.

Secondo Orlando "l'impugnativa conferma in modo definitivo che in questi anni abbiamo assistito ad una produzione legislativa regionale che ha creato un vero e proprio caos normativo, provocando gravissimi disservizi ai cittadini e mortificando il ruolo fondamentale degli Enti Locali a diversi livelli". Ma il Governatore uscente la vede diversamente e con la decisione del commissariamento apre un altro capitolo della saga sulle città metropolitane e rilancia lo scontro con il primo cittadino di Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, Crocetta nomina il commissario e depone Orlando

PalermoToday è in caricamento