Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica Pallavicino / Via Frate Umile da Petralia

L'Opera pia Ruffini chiude i servizi, lettera ad Orlando: "Acquisirà la proprietà delle strutture?"

A scriverla il presidente della settima circoscrizione dove sono due i servizi chiusi: il centro diurno riabilitativo Cor e il centro sociale in via Frate Umile da Petralia. Fiore: "Luoghi di aggregazione molto importanti per gli anziani e i ragazzi del territorio"

Il centro Cor

Dopo la conferma del licenziamento di 42 lavoratori dell'Opera pia cardinale Ruffini e la chiusura dei servizi, il presidente della settima circoscrizione, Giuseppe Fiore, scrive al sindaco Leoluca Orlando per chiedere la riapertura delle due strutture presenti nel suo territorio: il centro diurno riabilitativo Cor e il centro sociale in via Frate Umile da Petralia.

"Desidero comprendere - scrive Fiore - se l’amministrazione è intenzionata ad acquisire in proprietà le strutture, essendo venuta meno la possibilità per l’ente Opera pia di raggiungere i propri obiettivi istituzionali". Il presidente della circoscrizione spiega di aver provato, più volte, ad avere un dialogo con l’arcivescovo Lorefice per chiedere la riapertura delle strutture senza mai riuscirci.

"Il centro sociale - continua il presidente della circoscrizione - per anni ha rappresentato luogo di accoglienza e ritrovo per gli anziani della comunità villaggese e il centro Cor da sempre si configura come luogo di aggregazione per diversamente abili, bambini di quartieri disagiati e studenti della scuola di servizio sociale. Si ribadisce, pertanto, l’esigenza di poter riutilizzare le strutture e di valutare quanto esposto nelle more di una probabile acquisizione degli immobili".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Opera pia Ruffini chiude i servizi, lettera ad Orlando: "Acquisirà la proprietà delle strutture?"

PalermoToday è in caricamento