Cgil incontra Toninelli coi lavoratori Cmc e Tecnis: "Ferme due opere strategiche per Palermo"

Il destino dell'Anello Fs e della Bolognetta-Lercara al centro del faccia a faccia tra il sindacato e il ministro delle Infrastrutture. Ceraulo (Fillea): "Se ripartono i cantieri riparte l'occupazione. Operai aspettano segnale concreto"

Il cantiere dell'Anello ferroviario

C'era anche un presidio della Fillea Cgil Palermo, con i lavoratori di due grandi opere infrastrutturali, la Bolognetta-Lercara e l'anello ferroviario, ad attendere oggi il ministro Danilo Toninelli, in visita oggi tra Palermo e Trapani per verificare la situazione delle strade. L'incontro, al quale hanno partecipato autorità locali e sindaci del comprensorio, si è svolto lungo la strada statale San Cipirello-Partinico.

La Fillea, oltre a rilanciare il tema delle due importanti infrastrutture di Cmc e Tecnis entrambe ferme, ha sollecitato al ministro delle Infrastrutture un intervento sulle strade provinciali, in particolare sulla Corleone-San Cipirrello, chiusa da 7 anni, e la San Cipirello-Partinico, con il manto stradale in condizioni alterate e precarie, con  dossi ogni trecento-quattrocento metri".

Malgrado le misure introdotte dal governo  decreto sblocca cantieri, da noi non condiviso, i due cantieri di Cmc e Tecnis, opere per noi strategiche per la viabilità della provincia di Palermo, sono e rimangono fermi - è la preoccupazione sollevata dal segretario generale Fillea Cgil Piero Ceraulo durante il faccia a faccia col ministro -. Abbiamo chiesto a Toninelli un intervento concreto perché non sono arrivate ancora le risposte che i lavoratori si aspettano. Toninelli, che è alla sua quarta visita lungo le strade siciliane dissestate,  ha ben chiara la situazione delle nostre infrastrutture e ha chiesto che anche il governo regionale si faccia parte attiva. Il ministro  auspica che il confronto già portato avanti  con la Regione in questi mesi possa portare a  risultati concreti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Serve un piano strategico delle infrastrutture a Palermo e in Sicilia - conclude Ceraulo - Abbiamo inoltre detto al ministro che se ripartono i cantieri riparte l'occupazione a Palermo per centinaia di lavoratori. E' paradossale quindi che cantieri con finanziamenti già assegnati, partiti da anni, ancora non riescono a giungere a conclusione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento