Politica

Case popolari, flop per il bando del Comune: 100 alloggi acquistati su 2.600

Il Sunia denuncia la "scarsissima adesione: poca informazione da parte di Palazzo delle Aquile, che ha precluso la partecipazione a chi ha un debito per l'affitto maturato". Darwish: "Abbiamo ripetutamente chiesto un incontro al sindaco, ma finora senza esito"

Flop per il bando con cui il Comune lo scorso aprile ha messo in vendita oltre 2.600 appartamenti di edilizia residenziale pubblica: sono soltanto un centinaio le istanze per l'acquisto presentate dagli inquilini assegnatari. A denunciare la scarisssima adesione al bando è il Sunia (sindacato degli inquilini e assegnatari).

"Abbiamo ripetutamente chiesto di incontrare i rappresentanti del governo della città, ma finora sono rimasti sordi al nostro richiamo. Il contributo che vorremmo dare è importante e questa indisponibilità al dialogo è dannosa per le casse comunali e per cittadini, i quali potrebbero regolarizzare il rapporto con l'amministrazione e finalmente acquistare la propria casa". A dirlo è Zaher Darwish, responsabile del Sunia di Palermo, che spiega: "Uno dei limiti è la scarsa informazione che è stata diffusa e dall'altra parte, per entrare nel merito, chi è assegnatario e ha un debito per l'affitto maturato nei confronti del Comune è escluso dalla possibilità di partecipare. Se non si comprende e si prevede che chi abbia dei debiti possa sanare la sua posizione, tutto l'impianto del bando rischia di fare un flop, con conseguenze per le casse del Comune e anche per i cittadini, che continueranno a stare in una situazione di irregolarità e non potranno assicurare alla propria famiglia il tetto nel quale vivono”.

"Il Sunia - conclude Zaher Darwish - su iniziativa propria, per dare un aiuto ai cittadini e un contributo all'amministrazione, ha distribuito delle locandine degli immobili oggetti del bando comunale. Ma se non vengono accolte le istanze per sanare le posizioni degli assegnatari, pochissime saranno le richieste che potranno avere un esito positivo. Da 20 giorni chiediamo invano di parlare al sindaco".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, flop per il bando del Comune: 100 alloggi acquistati su 2.600

PalermoToday è in caricamento