rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Anello: "Caronia al gruppo Misto subito dopo il suo insediamento in commissione Urbanistica..."

"Perché questa scelta 'obbligata e coerente' non la metteva in atto prima dell'insediamento delle commissioni?", chiede il capogruppo Alessandro Anello alla consigliera eletta nella lista "Per Palermo con Fabrizio

"Perché Marianna Caronia ha maturato la sua scelta di andare al gruppo Misto il giorno dopo il suo insediamento in commissione Urbanistica? Perché questa scelta 'obbligata e coerente' non la metteva in atto prima dell'insediamento delle commissioni?". A porre i quesiti direttamente alla consigliera eletta nella lista "Per Palermo con Fabrizio" è il capogruppo Alessandro Anello. "E dire - prosegue Anello - che la Caronia pochi giorni fa aveva dichiarato: 'Non andrò al gruppo Misto e mi attiverò comunque affinché vengano rispettati gli impegni assunti con gli elettori e il processo democratico di formazione delle scelte politiche'. Auguro un buon lavoro 'coerente e obbligato' alla collega Caronia".

Anello prende anche le difese di Fabrizio Ferrandelli, pesantemente attaccato dalla Caronia: "Al contrario di quanto da lei affermato ha svolto un lavoro da vero leader della minoranza cercando l'unità dei partiti che lo hanno sostenuto, senza fare né accordi né inciuci con la maggioranza".

 "Vorrei ricordare - conclude Anello - alla collega Caronia che la lista " Per Palermo con Fabrizio" non è assolutamente una lista da "lei realizzata" . Piuttosto il comitato di Ferrandelli sindaco è stato il vero promotore sottoscrivendo un programma elettorale ed inserendo tanti candidati d'area moderata che fanno riferimento a Francesco Cascio piuttosto che a quelli di Alessandro Aricò e Pippo Fallica o ancora a quelli di riferimento di Sandro Oliveri (Mpa) e tanti altri che hanno saputo fare squadra e hanno fatto si che si potesse raggiungere un risultato straordinario. Ritengo che in politica chi va da solo (anche se raccoglie tanti consensi in accoppiata!) non riesce a centrare nessun obiettivo, infatti è grazie al lavoro svolto da tutti i candidati della lista che  si è arrivati alla elezione di ben tre consiglieri con il 7,49% e ben 17.700 voti validi. Ritengo pertanto a questo punto che saremo sia il sottoscritto che il mio collega Elio Ficarra con "vera coerenza" a portare avanti il programma sottoscritto in campagna elettorale dalla lista "Per Palermo con  Fabrizio" con grande determinazione e l'obbligo di rappresentare tutti i candidati della lista ,anche quelli che hanno consentito, facendo quasi una quindicina di accordi per la preferenza di genere, alla collega Caronia di raggiungere tutti i consensi da lei ottenuti".

Replica della Caronia: "Sarebbe fin troppo facile raccogliere la futile e strumentale polemica di Alessandro Anello, a cui il grande leader dell’opposizione Fabrizio Ferrandelli, ha di fatto riservato il ruolo di capogruppo della lista di 'Per Palermo con Fabrizio' da me organizzata e presentata, nonostante i suoi voti di preferenza siano stati un quarto dei miei. Sembra non volere ancora entrare in testa a qualcuno che la democrazia dei numeri in politica è fondamentale. Se questa regola universale fosse stata rispettata non sarei il vicepresidente della commissione Urbanistica, ruolo questo che dopo la rinuncia della collega Giulia Argiroffi mi spettava di diritto a prescindere dalla votazione comunque effettuata ma del Consiglio comunale. Respingo pertanto con forza le insinuanti affermazioni di Anello che ancora una volta, caso mai ce ne fosse bisogno, sono tra l’altro manifestazione di un becero maschilismo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anello: "Caronia al gruppo Misto subito dopo il suo insediamento in commissione Urbanistica..."

PalermoToday è in caricamento