rotate-mobile
Politica

Dopo il caos elezioni il Comune cerca nuovi presidenti di seggio: ecco come candidarsi

L'orizzonte è quello delle votazioni del 25 settembre prossimo. L'obiettivo è cancellare il pasticcio dello scorso 12 giugno

Dopo il caos delle Amministrative dello scorso 12 giugno, il Comune sta cercando nuovi presidenti di seggio. L'orizzonte è quello delle elezioni del 25 settembre prossimo. Da Palazzo delle Aquile, attraverso una nota, fanno sapere: "Il Comune sta costituendo un un elenco di soggetti disponibili ad assumere la funzione di presidenti di seggio, in sostituzione di quelli rinunciatari nominati dalla Corte d’Appello".

In queste ore l’Amministrazione ha pubblicato sul sito istituzionale (su questa pagina) un avviso con il quale rende noto "che gli iscritti nelle liste elettorali del Comune di Palermo, in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado, possono comunicare la propria disponibilità a sostituire i presidenti di seggio elettorale impossibilitati a svolgere l’incarico".

La comunicazione di disponibilità dovrà essere formalizzata entro il 16 settembre 2022 - utilizzando un apposito modello, reperibile anch'esso a questa pagina - ed inviando una mail ordinaria all’Ufficio di Coordinamento Elettorale all’indirizzo: sostituzionepresidentiseggio@comune.palermo.it, cui andrà allegata una copia del documento di identità del dichiarante.

Dagli uffici del Comune sottolineano: "Questa disponibilità potrà, naturalmente, essere comunicata anche dai cittadini iscritti all'Albo delle persone idonee all'Ufficio di Presidente di seggio elettorale presso la Corte d’Appello di Palermo, e non nominati presidenti dalla stessa Corte d'Appello".

L’Amministrazione puntualizza che "in caso di nomina per sostituzione, il presidente dovrà scegliere una persona di fiducia, iscritta nelle liste elettorali del Comune di Palermo, in possesso almeno di diploma di istruzione secondaria di secondo grado, per svolgere funzioni di segretario, al quale saranno corrisposti i compensi previsti dalla legge. Nel comunicare la disponibilità, gli interessati dovranno dichiarare di essere iscritti nelle liste elettorali, il titolo di studio posseduto, di essere iscritti o meno all'albo dei presidenti di seggio e di avere eventualmente già svolto detto incarico oppure funzioni di segretario o scrutatore, l’eventuale iscrizione ad albi professionali, nonché di non trovarsi in una delle condizioni di incompatibilità previste dalla normativa vigente". Infine dal Comune fanno sapere: "Contestualmente a questaa iniziativa, l’amministrazione ha avviato anche interlocuzioni con alcuni ordini professionali e con l’Università degli Studi, finalizzate anche queste all’acquisizione delle disponibilità a ricoprire, dove necessario, la funzione di presidente di seggio in sostituzione di quelli eventualmente rinunciatari".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il caos elezioni il Comune cerca nuovi presidenti di seggio: ecco come candidarsi

PalermoToday è in caricamento