Politica

Campo progressista Palermo: inaccettabile il comportamento a sigla Casa Pound

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Casa Pound non è nuova a certe dichiarazioni e iniziative che immergono la dialettica politica in quel populismo che semplifica le questioni complesse e mistifica i fatti generando odio, razzismo, intolleranza. La scritta che inneggia alla chiusura delle frontiere (“invece delle strade chiudiamo le frontiere”), apparse oggi sulle barriere di protezione di via Maqueda, è l’esempio lampante di come lo sciacallaggio mediatico possa diventare arma pericolosa per fomentare l’intolleranza nei confronti di quei popoli che oggi fuggono da guerre, ingiustizie e sciagure. Via Maqueda è un continuo via vai di turisti, residenti, cittadini di mille culture e provenienze.

Questa idea del mondo non può essere messa in dubbio da cattivi atteggiamenti di forze politiche che fanno dell’intolleranza, probabilmente, il pretesto per fare proseliti in momenti in cui è facile trovare il capro espiatorio di tragedie internazionali. Campo Progressista Palermo auspica che tale scritta venga cancellata al più presto perché non rappresenta né Palermo né i Palermitani, da sempre protagonisti di un processo di vera inclusione. Oggi più che mai, l’unità delle forze che condividono gli ideali di fratellanza, solidarietà, integrazione, deve essere fulcro vitale per non disperdere quei valori fondanti della società progressista a cui aspiriamo.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo progressista Palermo: inaccettabile il comportamento a sigla Casa Pound

PalermoToday è in caricamento