menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manutenzione strade al palo, città piena di buche: "Rap ha i soldi ma non li spende"

E' quanto denunciano i consiglieri comunali della Lega, Gelarda e Anello: "L'ex municipalizzata ha avuto 14 milioni nel 2018 e 11 milioni nel 2019, eppure ne ha utilizzati solo il 30%". Il contratto di servizio? "Pronto da agosto ma non è ancora arrivato in Consiglio"

Le buche in città? "Palermo ne è piena perché la Rap spende meno del 30% dei soldi stanziati per la manutenzione stradale". E' quanto denunciano i consiglieri comunali della Lega Igor Gelarda e Alessandro Anello, che non usano giri di parole: "E' una vergogna. Nel 2018 il comune ha stanziato ben 14 milioni per la manutenzione strade e 11 milioni nel 2019. Sono soldi affidati alla Rap, da usare tanto per il rifacimento del manto stradale, quanto per quello dei marciapiedi. Ebbene in questi due anni sono state spese meno del 30% di queste somme, nonostante Palermo sia un colabrodo".

I dati sono emersi durante un incontro con i vertici Rap e la Sesta commissione di cui fanno parte due consiglieri leghisti. "Tutto questo perché da tempo si parla della esternalizzazione del servizio, cioè di affidarlo ad un privato. Ragione per la quale Rap non ha più investito in nuovi mezzi per la manutenzione stradale e ha impiegato uomini del suo personale, che già scarseggiano, per altre attività come ad esempio il 'porta a porta' per la raccolta differenziata. Da agosto dell'anno scorso è pronta una delibera che prevede l'affidamento del servizio ai privati". 

I due consiglieri del Carroccio fanno riferimento al nuovo contratto di servizio tra Comune e Rap, che ancora non è passato al vaglio di Sala delle Lapidi. Contratto che non prevede più la manutenzione delle strade. "A ciò si aggiunga - concludono Gelarda e  Anello - che manca quasi completamente il controllo sui numerosi scavi eseguiti da aziende private. Scavi che dovrebbero essere poi controllati dalla stessa amministrazione comunale che non ha uomini e mezzi per farlo. Vergognoso. Dunque quello che accade è che i soldi ci sono, ma non siamo in grado di utilizzarli. In un paese all'avanguardia assessori responsabili di questo scempio si sarebbero, con grande senso di responsabilità e coscienza della propria incapacità, dimessi da tempo. Evidentemente Palermo ancora non ha raggiunto questi livelli". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento