Bocciata la sfiducia a Crocetta, pacchi dono al letame dai Forconi

Si è conclusa con un "nulla di fatto" la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle, la terza in tre anni. Cinquanta i contrari, tra i quali anche chi aveva avuto il mal di pancia all'indomani delle nomine dell'ultima Giunta. Ferro: "Letame per tutti, non c'è nessuno da salvare"

Sala d'Ercole

Bocciata la terza mozione di sfiducia al Governo Crocetta in tre anni. L’Assemblea regionale siciliana ha respinto la mozione con cinquanta contrari, ventotto favorevoli e due astenuti, su una base di ottanta deputati. Per l’approvazione del testo, votato per appello nominale, sarebbe stata necessaria la maggioranza assoluta, quindi quarantasei voti. Questa mozione era stata promossa dal Movimento 5 Stelle con il sostegno di Forza Italia e Lista Musumeci.

Nonostante le violente polemiche degli ultimi mesi il Governatore è riuscito a mantenere saldo il proprio posto, con il voto contrario di deputati e gruppi che si era mostrati insofferenti alle nomine per la nuova Giunta. A rasserenare gli animi, probabilmente, anche gli equilibri raggiunti con gli uffici di presidenza delle commissioni recentemente ricostituiti. Tra coloro i quali hanno preferito non esprimersi sulla mozione c’è Toti Lombardo del Pds-Mpa), figlio dell'ex governatore. Assenti alcuni deputati Udc. E non era presente pure l'ex Pd Francesco Rinaldi, fedelissimo di Francantonio Genovese, entrambi passati a Forza Italia.

E mentre l’Ars discuteva la mozione, fuori impazzava la protesta con dei pacchi dono "singolari". I Forconi guidati da Mariano Ferro, infatti, hanno consegnato delle scatole contenenti letame ai deputati. "Un gesto fortemente simbolico per fare capire che è tempo di dimissioni", spiega il leader dei piccoli agricoltori siciliani. "I pacchi non risparmiano nessuno perché non c’è nessuno da salvare. Tutti dovrebbero vergognarsi per la non-politica che portano avanti, e dimettersi. Che senso hanno - conclude il leader del Forconi - le pantomimiche sfiducie del Movimento cinque stelle? Che facciano l'unico vero atto serio e concreto. Vadano da un notaio a depositare le loro dimissioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"GIU' LA MASCHERA" - Per il Movimento 5 Stelle la mozione ha raggiunto il suo scopo: “Ncd e Mpa hanno buttato la maschera, d'ora in avanti vanno considerati a tutti gli effetti in organico alla maggioranza. Non ci aspettavamo miracoli – dicono i deputati 5 Stelle – volevamo soltanto stanare gli ipocriti che predicano male e razzolano anche peggio. Crocetta oggi ha incassato quanto seminato in occasione della spartizione di poltrone e strapuntini, ora ha le mani libere per affossare quel che resta della Sicilia, mentre lui inneggia a successi che vede evidentemente solo lui. E' la prova che vive nel mondo fantastico che gli ispirano le sue dotte letture, che oggi ha citato. Gli ricordiamo che siamo a metà dicembre e che ancora non sì è vista nemmeno l'ombra del Bilancio e della Finanziaria. Come al solito cercheranno di recuperare con sedute notturne, fidando sui colpi di sonno per fare passare le loro solite magagne".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento