Blutec, Aiello (M5S): "Arresti svelano il perchè dei ritardi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"In questi mesi siamo sempre stati al fianco dei lavoratori della Blutec di Termini Imerese. L'obiettivo del Governo, fin dall'inizio, è stato quello di prorogare la cassa integrazione per il 2019 e dare tempo all'azienda di rilanciarsi con un nuovo piano industriale per salvaguardare tutti i lavoratori. Purtroppo oggi capiamo il perchè dei tanti ritardi e dei mancati investimenti da parte dell'azienda: l'arresto dei vertici conferma tutte le perplessit di questi mesi. Per questo la decisione del ministro Di Maio di contattare l'amministratore giudiziario per salvaguardare tutti i livelli occupazionali rappresenta il primo e fondamentale passaggio per tutelare i lavoratori, le vere vittime di questa storia, che questo Governo non abbandonerà". Così in una nota Davide Aiello, portavoce del Movimento 5 Stelle in commissione Lavoro alla Camera, impegnato da mesi sulla questione Blutec di Termini Imerese.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento