Politica

Bilancio Regione, procuratore Corte dei conti pronto a impugnare la parifica

Verso la presentazione di un ricorso alle Sezioni riunite di Roma: lo annuncia il procuratore generale Zingale in una nota fatta pervenire al presidente dell'Ars Ardizzone. Si riaccende lo scontro fra magistratura contabile e Palazzo d'Orleans

Il procuratore generale della Corte dei conti, Pino Zingale, presenterà alle Sezioni riunite di Roma un ricorso contro la parifica del rendiconto 2016 della Regione. La decisione è stata anticipata da una nota fatta pervenire stamattina al presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone.

Lo scorso 30 giugno, il procuratore della Corte dei conti aveva dichiarato "irregolare" il bilancio della Regione, facendo slittare il giudizio di parifica. I giudici contabili avevano concesso 10 giorni di tempo alla Regione per correggere alcuni elementi del bilancio. Nell’udienza del 19 luglio, malgrado le critiche della Procura, la Sezione di controllo ha però dato il via libera al rendiconto. Pur chiedendo alcuni ritocchi da fare entro sei mesi.

Adesso Zingale torna alla carica annunciando un ricorso, che potrebbe rappresenare un'ulteriore incognita per il bilancio della Regione. Allo stesso tempo si riaccende lo scontro fra magistratura contabile e Regione. Per "bloccare" il ricorso all’Ars toccherebbe approvare al più presto il rendiconto, come recita la lettera di Zingale ad Ardizzone: "Ferme restando le insindacabili e autonome decisioni del Parlamento siciliano l'eventuale approvazione del rendiconto da parte di codesta Ars paralizzerebbe il ricorso giurisdizionale".

Andizzone commenta: "Ci troviamo, oggi, in una fase del procedimento in cui la Corte dei Conti in sede di controllo ha esaurito il proprio ruolo, parificando il rendiconto per l’esercizio finanziario 2016, a seguito dei chiarimenti forniti dal Governo in sede di supplemento istruttorio richiesto dalla stessa Corte. Il Governo ha, quindi, presentato all’Assemblea il relativo disegno di legge di rendiconto e quello conseguente di assestamento di bilancio, anche per tenere conto delle osservazioni emerse in sede di giudizio di parifica. L’Assemblea regionale è pertanto tenuta, in base alle competenze attribuitele dallo Statuto, all’esame e conseguente votazione del rendiconto e dell’assestamento. In qualità di presidente di questa Assemblea, sono pertanto chiamato a garantire che la stessa eserciti il proprio ruolo istituzionale, nel rispetto delle prerogative di tutti gli organi coinvolti in tale delicato procedimento legislativo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio Regione, procuratore Corte dei conti pronto a impugnare la parifica

PalermoToday è in caricamento