rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Bilancio di previsione, c'è l'ok della Giunta: "Recupereremo 97 milioni dalla lotta all'evasione"

Il documento contabile, che dovrà adesso essere approvato da Sala delle Lapidi, "fotografa" l'attività economica dell'ente nel 2017. Più risorse per spesa corrente e investimenti. Orlando: "Primo momento di confronto col Consiglio". Gentile: "Subito al lavoro per il bilancio 2018"

Via libera dalla Giunta comunale al bilancio di previsione 2017. Nel documento contabile, che dovrà adesso essere sottoposto al Consiglio per l'approvazione, è previsto un incremento delle entrate da lotta all’evasione pari a 97 milioni di euro. Tanto conta d'incassare l'amministrazione comunale entro fine anno. 

Il bilancio, che di fatto già "fotografa" l'attività dell'ente per l'anno in corso, si caratterizza per una maggiore spesa corrente in settori quali politiche sociali (73,6 milioni di euro rispetto ai 40,4 del 2016), ordine pubblico e sicurezza (da 46 a 49,2 milioni), istruzione e diritto allo studio (da 45 a 51 milioni milioni). Cresce anche la spesa per gli investimenti, soprattutto nella valorizzazione dei beni e delle attività culturali (da 869mila euro a 48,1 milioni) e nel settore della mobilità (da 828mila euro a 298,8 milioni).

"E’ un bilancio che certifica dati in parte già verificatisi a causa dei tempi di approvazione dettati da fattori esterni, ma comunque importanti per gli stanziamenti di risorse e le attività amministrative che devono realizzare gli obiettivi finanziati". A dichiararlo è l’assessore comunale al Bilancio, Antonino Gentile, che prova adesso a spingere sull'acceleratore: "Da subito lavoreremo al bilancio 2018, che sarà presentato nei termini al Consiglio comunale. La programmazione sarà la stella polare del sistema di bilancio. La gestione ordinata e programmata delle attività consentirà di definire obiettivi operativi e correlate risorse fin dall’inizio del nuovo anno e permetterà la verifica puntuale della gestione, correzioni immediate e rispetto degli equilibri di bilancio. Sono certo - afferma Gentile - che il rapporto con il nuovo Consiglio sarà proficuo nell’interesse della città".

Un appello a Sala delle Lapidi, nella fattispecie alla maggioranza, che ha già registrato un primo flop sulle commissioni. Non a caso anche il sindaco Leoluca Orlando batte su questo tasto: "Sono contento - dice usando parole "morbide" - che proprio sul bilancio vi sia il primo momento di confronto e dialogo col nuovo Consiglio perché ciò favorirà la collaborazione su uno fra i più importanti strumenti di gestione e programmazione". Nel merito del bilancio, per il primo cittadino "si conferma - pur in presenza del perdurare di una difficoltà strutturale dettata dai tagli regionali e nazionali - la capacità del Comune di spendere e programmare la spesa per dare nuovi servizi e strutture". La parola adesso a Sala delle Lapidi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di previsione, c'è l'ok della Giunta: "Recupereremo 97 milioni dalla lotta all'evasione"

PalermoToday è in caricamento