rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Politica

Il bilancio dei 6 mesi di Lagalla? Rifondazione comunista: "Falsità su rifiuti, cimiteri e tram"

Il segretario La Torre contesta la relazione presentata alla stampa dal primo cittadino: "La nuova giunta, propostasi con la promessa di una netta rottura con l'era Orlando, si è adagiata invece a consolidare quanto di buono era stato programmato da quest'ultima, e a far galleggiare ciò che non andava e su cui non vi sono ancora soluzioni"

Il bilancio dei primi sei mesi della nuova amministrazione, presentato ieri dal sindaco Roberto Lagalla, viene contestato da Rifondazione comunista attraverso il segretario cittadino Ramon La Torre. "Le diapositive con cui la giunta Lagalla si presenta alla stampa sono imbarazzanti, i numeri del piano di raccolta straordinaria della 'munnizza' nascondono il disastro del servizio ordinario, le strade permangono comunque sporche per molto più tempo visto che l'ordinario funziona male in quanto le energie sono assorbite dallo straordinario".  

Secondo La Torre "la giunta Lagalla, propostasi con la promessa di una netta rottura con l'era Orlando, si è adagiata invece a consolidare quanto di buono era stato programmato da quest'ultima, e a far galleggiare ciò che non andava e su cui non vi sono ancora soluzioni".

E ancora: "Al cimitero dei Rotoli si è battuto il record assoluto delle salme insepolte 1320, mai peggio di così e le soluzioni a cui si sta lavorando sono ahimè le stesse apportate nell'era Orlando che per inciso a noi apparivano già insufficienti". Anche se ieri l'assessore ai Cimiteri Salvatore Orlando ha detto che le salme in attesa di sepoltura sono 1.080.  

Per La Torre è "arrendevole e scontata la performance sulla mobilità in cui a differenza di quanto sostenuto dalla giunta Lagalla è stato mandato per intero a gara il progetto del tram inclusa la famigerata tratta A di via Libertà come anche lo sblocco del concorso per l'assunzione dei 100 autisti in Amat che per diversi motivi è stato bloccato durante la scorsa legislatura".

E ancora il segretario di Rifondazione definisce "mistificatorio il racconto sulla questione della convenzione tra Comune e Regione siciliana per il ripristino della viabilità su via Matteo Bonello danneggiata per l'esondazione del canale del Papireto, responsabilità a cui la Regione ai tempi in cui la giunta Musumesi e di cui Lagalla fu assessore, si sottrasse sostenendo che si trattasse di problemi fognari, cosa rientrata poi per la messa a ridicolo di tale affermazione". 

La Torre rincara la dose: "Il documento tace sul rapporto che si è instaurato tra giunta ed autorità portuale, cosa su cui il Consiglio dovrà ritornare, alla quale è stata concessa l'area del mercato ittico senza vincolare questa alle previsioni del piano particolareggiato esecutivo del centro storico che vedeva quell'area come ulteriore polmone verde che collegasse la Cala con l'area archeologica del Castello, a disegnare un fronte mare che non guarda solo alle speculazioni immobiliari dell'ente porto ma al valore aggiunto dell'impronta ecosistemica e socialità per attività libere e non vincolate a forme di consumo, di cui tutta la città ne beneficerebbe".  

Infine, conclude il segretario di Rifondazione: "Si dà grande forza all'approvazione del bilancio consolidato di cui attendiamo di conoscere pareri dei revisori e le procedure. Si tace quindi nel documento sulle reali intenzioni del blocco di potere che sostiene questa giunta, vero programma della giunta Lagalla, e che probabilmente è stato motore e pensiero degli atti di sabotaggio della precedente esperienza, ovvero della corsa alla depredazione del patrimonio pubblico, poiché non si spiegherebbe diversamente che nello stesso giorno in cui Gesap annuncia che il 2022 è stato il miglior anno di sempre con oltre 7 milioni di passeggeri e relativi utili, Roberto Lagalla in conferenza stampa rimarca che la privatizzazione dell'aeroporto 'rimane uno degli obiettivi possibili e verosimili' ancora convinto che possa funzionare la strategia del discredito della gestione pubblica dei beni collettivi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio dei 6 mesi di Lagalla? Rifondazione comunista: "Falsità su rifiuti, cimiteri e tram"

PalermoToday è in caricamento