Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Regione, via libera all'Ars per i bilanci consolidati 2020 e 2021: ma il M5s non ci sta

Schifani: "Manteniamo gli impegni per regolarizzare la situazione economico-finanziaria". Voto contrario dei pentastellati. Sunseri: "Documenti lacunosi e totale assenza di collaborazione con gli enti controllati"

I bilanci consolidati 2020 e 2021 della Regione passano l'esame dell'Ars, ma è polemica col M5s che ha espresso voto contrario. "Stiamo mantenendo l’impegno a regolarizzare la situazione economico-finanziaria della Regione, per dare ai siciliani un ente con le carte in regole e la certezza delle risorse a disposizione da usare nell’interesse della collettività", ha dichiarato il governatore.

"Confortati dal parere dei revisori - aggiunge l'assessore regionale all’Economia, Marco Falcone - abbiamo sottoposto all'Aula i due strumenti finanziari che monitorano la situazione economica di tutti gli enti che ruotano attorno alla Regione, come partecipate e organismi strumentali o controllati dall'ente. Negli ultimi due anni è cresciuto il numero di enti revisionati e l’impegno del governo Schifani è di giungere a una revisione ancora più capillare. In particolare, intendiamo ridurre la platea degli enti regionali inattivi, sorti in passato per perseguire delle finalità che ormai si sono esaurite. Già entro l’anno - conclude l’assessore all’Economia - intendiamo cancellarne almeno una decina".

Ma il M5s non ci sta. "È assurdo approvare i bilanci consolidati relativi al 2020 e al 2021 senza avere prima approvato i rendiconti relativi agli stessi anni: senza i contenuti dei rendiconti mancano le informazioni necessarie alla costruzione del bilancio di gruppo", ha affermato in aula il deputato pentastellato e presidente della commissione Ue Luigi Sunseri. "I bilanci presentati dal governo, tra l'altro - aggiunge Sunseri - sono molto lacunosi e fotografano la totale assenza di collaborazione tra Regione ed enti controllati: mancano i bilanci di tanti Enti, alcuni dei quali ricevono sostanziose erogazioni da parte della Regione, come la Foss, l'Esa, il Brass, l'Irsap. Di alcuni enti, che non hanno fornito alcun riscontro alle richieste di informazioni, non è nemmeno dato di sapere cosa facciano, mi riferisco, ad esempio, al consorzio di ricerca Bes, di cui non esiste nemmeno un sito da cui poter ricavare le informazioni relative alla gestione delle risorse pubbliche e il cui presidente, in passato, si è autonominato come consulente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, via libera all'Ars per i bilanci consolidati 2020 e 2021: ma il M5s non ci sta
PalermoToday è in caricamento