Politica

Musei e siti archeologici siciliani, norma M5S all'Ars: "Biglietti online entro l'anno" 

Si tratta di un emendamento alla Finanziaria, a firma di Valentina Zafarana, che stabilisce la stipula di convenzioni tra l'assessorato regionale dei Beni culturali e società di teleticketing

In Sicilia, al meno per il momento, è impossibile comprare online i biglietti per i musei e i siti archeologici. Manca la legge. Entro l'anno le cose però potrebbero cambiare. Lo prevede un emendamento alla Finanziaria presentato dal M5S all'Ars. L'atto, a firma di Valentina Zafarana, stabilisce la stipula, entro dicembre di quest'anno, di convenzioni tra l'assessorato regionale dei Beni culturali e società di teleticketing, relativamente ai siti gestiti direttamente dall'assessorato retto da Vermiglio.

“È assurdo – dice la deputata – che questo non sia previsto in Sicilia, quando è la norma in gran parte del Paese, specie nei siti di maggiore attrattività turistica. Sarebbe un farmaco di grande efficacia e senza effetti collaterali per curare il nostro turismo malato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei e siti archeologici siciliani, norma M5S all'Ars: "Biglietti online entro l'anno" 

PalermoToday è in caricamento