Politica

La battaglia dei 5 Stelle: "Nessun biglietto per lo stadio ai politici, paghino se tifano Palermo"

La proposta lanciata da alcuni consiglieri in vista della discussione in aula della convenzione con il club rosanero per la concessione del Renzo Barbera. Sono in tutto 60 i tagliandi omaggio previsti in tribuna autorità

"Nessun biglietto per lo stadio ai politici". E' questa la proposta lanciata dal Movimento 5 Stelle in vista della discussione in aula della convenzione con il Palermo Calcio per la concessione dello stadio comunale Renzo Barbera. Nei giorni scorsi molti tifosi avevano criticato i benefit per i consiglieri comunali e le istituzioni, previsti nella bozza della convenzione. Così il Movimento 5 Stelle, "dal primo giorno nella posizione di abolire i privilegi per la classe politica - si legge in una nota - ha preparato un emendamento per eliminare dalla convenzione i 60 biglietti omaggio ad oggi previsti per la tribuna autorità destinati a sindaco, assessori e consiglieri comunali".

"E’ un ingiustificato e inaccettabile privilegio che deve essere cancellato - dichiarano i consiglieri comunali Antonino Randazzo, Viviana Lo Monaco e Concetta Amella del Movimento 5 Stelle -. Riteniamo, invece, che proprio come ha fatto il presidente Mirri che ha acquistato simbolicamente il suo abbonamento, la politica debba dare il buon esempio pagando il biglietto quando vuole andare a seguire le partite allo stadio. Il riscatto sportivo di un'intera città passa anche da questo forte segnale di discontinuità che il Consiglio comunale è chiamato dare. Vedremo quanti altri consiglieri e partiti saranno d’accordo con il Movimento 5 Stelle e approveranno il nostro emendamento anti privilegi. Chi è tifoso lo dimostri comprando il biglietto”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La battaglia dei 5 Stelle: "Nessun biglietto per lo stadio ai politici, paghino se tifano Palermo"

PalermoToday è in caricamento