rotate-mobile
Politica

La Regione tende una mano alla Rap: "Sì all'aumento dei rifiuti da portare in altre discariche"

Salgono da 94 a 200 le tonnellate giornaliere di rifiuti provenienti dai Comuni della provincia che, dopo il trattamento nel Tmb di Bellolampo, si potranno conferire a Catania e Lentini. Pierobon: "Massima collaborazione". Orlando: "Avanti con gestione pubblica"

Aumenta la quantità d'immondizia indifferenziata che, dopo il trattamento nell'impianto di Tmb, la Rap potrà conferire presso altre discariche. Lo stabilisce un decreto della Regione firmato dal dirigente generale del dipartimento Acque e rifiuti, Salvo Cocina, che accoglie così le richieste formulate dalla Rap all'indomani della scongiurata chiusura di Bellolampo a causa dell'accumulo dei rifiuti sul piazzale antistante il Tmb.

Con questo decreto, valido fino al 30 settembre prossimo, salgono da 94 a 200 le tonnellate giornaliere di rifiuti provenienti dai Comuni della provincia che entrano a Bellolampo per essere trattate e poi escono per essere abbancate in altre discariche siciliane. In particolare, sono state individuate quella di Sicula Trasporti e di Oikos, che si trovano tra Catania e Lentini. "Abbiamo assecondato le richieste di Rap - fa sapere l'assessore regionale all'Energia, Alberto Pierobon -. Il mio assessorato, come sempre, mostra la massima collaborazione per risolvere problemi". 

Per far fronte al surplus di rifiuti trasferiti a Bellolampo dai Comuni della provincia, la Rap si doterà anche di un Tmb mobile. Una decisione presa per evitare nuove crisi nel caso in cui continuasse "il diniego al conferimento da parte di alcune discariche private". E' quanto affermano in una nota Comune e Rap, che ribadiscono "la piena responsabilità della gestione dei rifiuti indifferenziati della provincia di Palermo, rilanciando il ruolo pubblico della piattaforma di Bellolampo".

"Per far ciò - conclude il sindaco Leoluca Orlando - il Comune continuerà a puntare ad una collaborazione istituzionale con la Regione, affinché siano individuate soluzioni strutturali per il conferimento dei rifiuti dei Comuni della provincia e perché la Rap sia messa in condizioni di poter operare al meglio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione tende una mano alla Rap: "Sì all'aumento dei rifiuti da portare in altre discariche"

PalermoToday è in caricamento