Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Carenza di autisti di tir e mezzi pesanti, in arrivo i voucher della Regione per conseguire le patenti

Dopo la polemica del presidente di Assotir, l'assessore per la Formazione professionale Lagalla annuncia l'imminente pubblicazione del nuovo bando "Giovani 4.0" che finanzia corsi e master post laurea. Con l'ultima edizione, quasi due milioni di euro per 930 siciliani

In Sicilia c'è bisogno di autisti. Autisti competenti, muniti delle patenti adatte per la guida dei tir, disponibili anche a percorrere lunghe tratte, come quelle necessarie a trasportare i prodotti ortofrutticoli dell'Isola nelle altre regioni d'Italia. Tra fine agosto e i primi di settembre la Regione pubblicherà il nuovo bando "Giovani 4.0" per l'assegnazione di voucher (piccoli finanziamenti) utili al perfezionamento e all'accrescimento delle competenze dei giovani siciliani nel campo dell'alta formazione post laurea, ma anche in quello linguistico e del conseguimento di licenze, per rafforzarne le opportunità di inserimento lavorativo nel mercato del lavoro. Ad annunciarlo è l'assessore regionale per la Formazione professionale Roberto Lagalla, replicando alla polemica sollevata dal presidente del centro studi Assotir, Pino Bulla. 

"Il lavoro c'è, tra l'altro ben retribuito, ma a mancare sono gli addetti", ha scritto Bulla, in una lettera inviata al governatore Nello Musumeci. Al presidente della Regione Bulla ha fatto presente che  "la Regione Lombardia, per far fronte all'emergenza, è scesa in campo mettendo a disposizione delle aziende risorse economiche che vanno dai quattro agli ottomila euro di incentivi per ogni assunzione e tre mila euro per formare i lavoratori da avviare alla professione".

Immediata la replica dell'assessore per la Formazione professionale, Roberto Lagalla: "Per quanto diffusa, l'opinione che che l’erba del vicino sia sempre più verde non dovrebbe appartenere a chi, rivestendo ruoli di rappresentanza regionale, avrebbe dovuto conoscere che, proprio come la Lombardia, anche la Regione Siciliana offre ai suoi giovani la possibilità di fruire di voucher per il conseguimento di licenze, brevetti e patenti professionali tra le quali, ovviamente, quella per la conduzione di autobus e mezzi pesanti".

Con l'ultimo bando, scaduto la primavera scorsa, il governo regionale ha finanziato 930 giovani siciliani, per un totale di 1,8 milioni di euro. Circa 218 mila euro sono stati assegnati a 93 persone per la copertura dei costi di corsi per licenze, patenti e brevetti (patente di guida superiori alla categoria B, patenti nautiche B e C, licenza per pilotare droni livello base o avanzato, tecnico sportivo, pilota commerciale di aereo, patentino italiano frigoristi). 

"Lo stesso presidente di Assotir - conclude Lagalla - sarà soddisfatto di apprendere dell’imminente pubblicazione della terza edizione del predetto avviso che, ancora una volta, prevederà il raggiungimento dei giusti obiettivi dallo stesso invocati. Spiace per le evidenti difficoltà di comunicazione istituzionale e mi auguro che, da ora in poi, più che guardare agli altri, quanti ne hanno dovere si accorgano che, in Sicilia, anche la formazione professionale ha cambiato registro e finalità. A quel punto, anche per il presidente Bulla potrà valere l’antico adagio: meglio tardi che mai".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di autisti di tir e mezzi pesanti, in arrivo i voucher della Regione per conseguire le patenti

PalermoToday è in caricamento