Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica Bagheria

Bagheria, il sindaco Tripoli nomina la Giunta: giurano i cinque assessori

Si tratta di Daniele Nicola Vella (che ha avuto l'incarico di vicesindaco), Brigida Alaimo, Angelo Barone, Maurizio Lo Galbo ed Emanuele Tornatore. Il primo cittadino: "Il programma elettorale è la nostra bussola"

Il sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli, ha nominato la Giunta comunale. Cinque gli assessori che hanno giurato: si tratta di Daniele Nicola Vella, vicesindaco con deleghe al Bilancio e Tributi, alla Cultura, alle Politiche ambientali, alla Legalità e Beni confiscati; Brigida Alaimo, deleghe al Contenzioso e Servizi legali, allo Sportello unico delle attività produttive, al Turismo, alle Partecipate e al Randagismo; Angelo Barone, deleghe ai Rifiuti, al Servizio Idrico, ai Servizi Cimiteriali, al Decentramento e allo Sport; Maurizio Lo Galbo, deleghe al Personale, alla Polizia Municipale, allo Spettacolo e alla Pubblica istruzione; Emanuele Tornatore, deleghe alle Politiche Sociali e giovanili, alla Famiglia, ai Rapporti con la Chiesa cattolica e le altre confessioni religiose, alle Periferie.

Tutte le altre tematiche ed attribuzioni non delegate sono mantenute nella competenza del sindaco. A far firmare gli atti di nomina il segretario generale Daniela Maria Amato. In base alla nuova legge varata dall'Ars - nei Comuni con popolazione superiore a 30 mila abitanti e pari o inferiore a 100 mila abitanti - il numero degli assessori passerà da 5 a 7, ma solo dopo l’adeguamento dello Statuto comunale.

"Da oggi ognuno di noi rappresenta la città di Bagheria e l’amministrazione - ha detto il sindaco Tripoli - quindi abbiamo un’importante responsabilità nei confronti dei cittadini. Amministriamo con coscienza all’interno della legalità e soprattutto avendo come unico obiettivo il programma che abbiamo sottoposto agli elettori, che è l’unica guida della nostra città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, il sindaco Tripoli nomina la Giunta: giurano i cinque assessori

PalermoToday è in caricamento