"Abuso d'ufficio e falso", il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque rinviato a giudizio

Vengono contestate presunte irregolarità della gestione degli appalti nel settore dei rifiuti, l'assegnazione "a tavolino" di un palazzetto dello sport e la rivelazione dell'indagine sull'immobile abusivo del cognato. A processo anche altre 23 persone

Il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque

Il gup di Termini Imerese ha rinviato a giudizio il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque. E' accusato di falso ideologico, turbata libertà degli incanti, violazione del segreto di ufficio e abuso di ufficio. A processo anche 23 coindagati tra imprenditori e funzionari comunali.

L'indagine a carico di Cinque - che si è autosospeso dal Movimento Cinque Stelle dopo la notifca dell'obbligo di firma -  si articola su più filoni. Una parte si riferisce alla gestione degli appalti nel settore dei rifiuti, in particolare alla gara per il noleggio degli automezzi. Una seconda tranche vuole fare luce sull'affidamento della gestione del palazzetto dello sport. Terzo capitolo invece una serie di abusi edilizi, riguardanti anche familiari del primo cittadino. Avrebbe informato il cognato dell'esistenza di un procedimento a suo carico. "Sono stato io a spingere mio cognato ad autodenunciarsi per l'immobile abusivo. Quindi quando ho saputo che l'autodenuncia, poi rivelatasi falsa, era stata presentata, gliene ho parlato, certo che avesse seguito il mio consiglio", si era difeso Cinque.

"La convenzione su misura" e la "multa scontata": le accuse a Patrizio Cinque“

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Poco meno di un anno e ce lo leviamo di torno. Incompetenza unica e rara.

  • Ormai Bagheria può essere rappresentata graficamente da una strada piena di sacchi di immondizia.

  • Il mio consiglio è che abbia l'onestà di dimettersi....non ha dato nessun beneficio a Bagheria....

  • Giusto per capire chi lo ha votato ?!

  • Soprassediamo agli abusi edilizi realizzati in altra epoca quando ancora non era sindaco è realizzati abusivamente dai suoi familiari. Per la raccolta dei rifiuti noi cittadini eravamo schiavi di un potere oscuro di una coperativa di comuni che per anni aveva abusato con l'arma del ricatto e le strade erano piene di tanta spazzatura, che oltre ai danni alla nostra salute non si poteva circolare per strada. La cosa che ha esageratamente sbagliato e quella riguardante le striscie blu, poste solo in alcune zone e non alternate alle striscie bianche. Come se avesse voluto penalizzare solo una zona, indirizzando gli acquisti in altre zone. Una specie di pubblicità occulta, ha penalizzato oltre i residenti anche i commercianti. Avrebbero dovuto pagare per avere un pass di posteggio per un anno circa 80€ . Assurdo e discriminante. Come se ci fossero i cittadini di serie A e quelli di serie B. Il criterio a suo dire era quello di fare pagare solo nelle zone commerciali. Invece non è stato cosi sono stati penalizzate zone della città mirate chissà a quale scopo. I commercianti che in ogni caso in crisi economica da anni con l'avvento di grandi centri commerciali alle porte della città munite di immensi parcheggi tram e delle ferrovie dello stato. Da cio è palesemente chiaro che sono tasse nuove che che penalizzano tutta la nostra comunità, È certo che aggravano ancor di più sia gli abitanti che le attività commerciali in alcune zone e non in tutte. Al posto del Sindaco di Bagheria provvederei al più presto come previsto anche dal codice della strada di alternare le striscie blu a quelle bianche non facendo pagare nulla ai residenti e distribuento le rimanenti striscie in tutta la città senza discriminazione. Una legge per tutti non è tiranna ma ragiinevole. Sindaco si faccia assistere da qualche addetto ai lavori che non sia politicizzato e che abbia l'interesse di farle fare una bella figura, Accetti un consiglio! Oltre voglio segna lo are che alcune strade ogni sera si trovano al buio totale, creando problemi di sicurezza pubblica e sono aumentati i reati di furto di auto e di atti vandalici tutto questo per risparmiare alcuni euri sempre a discapito del cittadino. Ma l'assurdità e che si sono poi spesi 50 000€ circa per la festa padronale. Sindaco rifletti stai sbagliando di grosso. Stai tradendo la tua cittadinanza. Un tuo ex elettore. Fatti ricordare per essere stato costruttivo e non distruttivo. Fatti consigliare! ritornare sui tuoi passi non è un segno di sconfitta ma di maturità.

  • Votateli ancora questi 5 Stelle. Fino a qualòche tempo fa erano solo incompetenti. Ma si dai, lasciamo che governino lo stesso, almeno sono onesti... Si come no...

  • Ma ancora u sinnacu fa? Ma va ciercati u travagghiu... 5 stelle ra mala fiura.

  • Uno dei filoni deve pur andare a segno...

Notizie di oggi

  • Politica

    Ex Province, l'assessore Grasso vola a Roma: "Date alla Sicilia le stesse risorse delle altre Regioni”

  • Cronaca

    Termini, gli operai Blutec tornano in piazza: "Vogliamo certezze per il futuro"

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento