Turismo, Federico (Fi): "I componenti dell'Autorità si dimettano"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"I componenti dell'Autorità per il turismo devono dimettersi. La decisione della giunta di revocare la delibera 22/2014 e il relativo protocollo d'intesa con Federalberghi e il consorzio Palermo hotel per la gestione dell'info point di piazza Bellini, è di una gravità inaudita". Lo dice il consigliere comunale di Forza Italia, Giuseppe Federico.

"Tra il parere reso dall'authority e il soggetto firmatario del protocollo - aggiunge Federico - esisteva un grave conflitto di interessi. Talmente grave da costringere la giunta a decidere per la revoca in autotutela. È stata inoltre riscontrata la violazione della convenzione a causa delle presenza, all'interno degli spazi concessi presso il cit Bellini, di soggetti diversi dal personale previsto dalla convenzione. Ma, cosa ancora più grave, nella delibera con la quale la giunta ha deciso di revocare la convenzione si legge: '... sussistono profili di incompatibilità per conflitto di interessi tra il parere reso e il soggetto firmatario in quanto componente dell'authority'. Per questi motivi ritengo che i componenti dell'authority abbiano perso credibilità e debbano avere la sensibilità di lasciare l'incarico, peraltro di natura fiduciaria. Non si può inoltre sottolineare la leggerezza con la quale la giunta ha firmato questa convenzione, essendo chiara e manifesta fin dall'inizio, l'compatibilità tra i soggetti".
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento