menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli eletti alla terza circoscrizione

Gli eletti alla terza circoscrizione

"Assente ingiustificato": chiesta decadenza per un consigliere della terza circoscrizione

Nel mirino Salvatore Tarantino (Uniti per Palermo). Franco Mancuso, primo dei non eletti nella stessa lista, lo mette in mora: "Ha saltato 7 sedute, si avvii procedura per decadenza". La replica: "Assenze per motivi di lavoro, contro di me iniziativa dovuta a frustrazione"

"Ha saltato le ultime sette sedute consecutive, senza fornire alcuna giustificazione". Con questo atto d'accusa Franco Mancuso, primo dei non eletti alla terza circoscrizione nella lista Uniti per Palermo, chiede "la decadenza del consigliere Salvatore Tarantino", approdato al "parlamentino" di quartiere sempre con Uniti per Palermo.

Tarantino però si difende e respinge al mittente le accuse: "Per questioni lavorative, legittimamente giustificate, sono stato costretto ad assentarmi per pochi giorni dal Consiglio. Posso comprendere la frustrazione di non aver vinto le elezioni che ha spinto il signor Mancuso all’invio di questa lettera, per questo non lo giudico. Ma ciò che chiede si fonda su conclusioni sbagliate alle quali lo stesso è arrivato senza consultare fonti ufficiali".

Mancuso ha presentato comunque una diffida formale. I destinatari sono il sindaco Leoluca Orlando e l'ufficio elettorale, servizio Decentramento. "Ai sensi dell'articolo 30 del regolamento comunale che richiama l'articolo 173 dell'Orel (l'Ordinamento regionale enti locali, ndr) - si legge nella missiva scritta dall'avvocato di Mancuso - chi senza giustificato motivo non interviene alle sedute del Consiglio e ad almeno 6 sedute consecutive, deve essere dichiarato decaduto con apposita procedura". E proprio tale procedura, Mancuso chiede che venga applicata nei confronti di Tarantino. Minacciando, "se ciò non dovesse essere fatto entro 10 giorni, di adire le vie legali". Ovvero il ricorso al Tar. 

"Mi sembra una mossa disperata da parte del primo dei non eletti della lista con la quale a maggio mi sono candidato" replica ancora Tarantino, secondo cui l'iniziativa di Mancuso "si fonda su conclusioni sbagliate alle quali lo stesso è arrivato senza consultare fonti ufficiali. Avrò il piacere, se vorrà, di parlare personalmente con Mancuso per dargli tutte le informazioni del caso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento