Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Ars, cambiano le regole: il numero dei deputati scende a 70

Dalle elezioni di novembre in aula siederanno non più 90 deputati, ma 70. Tra loro anche il governatore. In 62 saranno eletti con il sistema proporzionale, nel "listino del presidente" ci saranno 7 nomi. Un seggio andrà di diritto al candidato presidente secondo classificato

Novità in vista per l'Assemblea regionale siciliana. A partire dalle prossime elezioni del 5 novembre, in aula siederanno non più 90 deputati, ma 70. Tra loro anche il presidente della Regione,  eletto direttamente dai votanti.

Dei 70 parlamentari regionali, saranno 62 (finora erano 80) i deputati che andranno all'Ars con il sistema proporzionale, mentre nel cosiddetto "listino del presidente" ci sarà posto per sette nomi, tutti eletti in caso di vittoria del candidato governatore. L'ultimo seggio sarà assegnato di diritto al candidato presidente secondo classificato.

Regionali, Crocetta incontra Renzi: verso il ritiro della candidatura

Per quanto riguarda l'attribuzione dei seggi su base provinciale, Palermo eleggerà 16 deputati (finora erano 20), Catania ne avrà 13 (al posto degli attuali 17), a Messina 8 (erano 11), ad Agrigento 6 (prima erano 7), a Siracusa e a Trapani 5 (Trapani ne aveva 7 mentre Siracusa ne aveva 6), a Ragusa spettano 4 seggi (ne aveva 5), a Caltanissetta 3 seggi (ne aveva 4) e a Enna 2 seggi (ne aveva 3). I seggi verranno assegnati con il metodo proporzionale e l'attribuzione dei più alti resti (con recupero sempre a livello provinciale) alle liste che abbiano superato lo sbarramento del 5% a livello regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, cambiano le regole: il numero dei deputati scende a 70

PalermoToday è in caricamento