Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Vitalizi, Guccione (Udc): "Politica distante dalla gente"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Si può parlare di una politica distante dalla gente con le ultime affermazioni di alcuni politici per i quali senza il vitalizio si troverebbero nelle condizioni disagiate e di non potere vivere. Li inviterei a stare più vicino ai reali problemi della gente. I partiti che rappresentano le famiglie e che dovrebbero sostenere le imprese per incrementare lo sviluppo e l'occupazione dovrebbero prendere le distanze e cominciare a fare delle politiche sul territorio per sensibilizzare l'opinione pubblica e invitarla ad avvicinarsi alle vera politica, garante dei bisogni e dei disagi sociali che oggi viviamo. Con la mia professione tocco con mano la triste realtà che ci circonda e che il mondo politico ignora. Si fanno solo delle affermazioni che offendono la dignità di coloro sono in cerca di un lavoro, di coloro che lo hanno perso e di coloro con la loro attività cercano di andare avanti attanagliati e una crisi economica che blocca il processo di sviluppo. Qualcuno dovrebbe dire al presidente dell'Ars che c'è gente che vive con 600 euro di pensione. E pagherebbe per avere i privilegi di cui godono i politici. Non si puo continuare a offendere la povertà con certe esternazioni".Lo dice Marco Guccione, responsabile provinciale Udc-dipartimento Economia e finanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitalizi, Guccione (Udc): "Politica distante dalla gente"

PalermoToday è in caricamento