Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica Palazzo Reale-Monte di pietà

Prima seduta della nuova Ars tra "poppanti" e veterani

Ferrandelli tra i primi ad arrivare, ma senza la figlia di pochi mesi: "Sarebbe stata una cattiveria portarla". Angela Foti (M5S) invece non rinuncia ad allattare il suo bebè. Battiato si presenta in lupetto e viene "bacchettato" dal neo presidente Ardizzone

Tanti modi diversi per affrontare il "gran giorno" dell'insediamento all'Assemblea regionale siciliana. C'è chi arriva in auto accompagnato dai propri familiari e chi, come i 15 deputati del Movimento 5 Stelle, giunge a piedi dopo una "passeggiata" dai Quattro Canti. Ars, insediamento dei deputati
Non poteva mancare un piccolo fuoriprogramma: la deputata del Movimento 5 stelle Angela Foti, dopo avere allattato il figlio ha accusato un malore.

Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/politica/ars-insediamento-deputati-5-dicembre-2012.html
Leggi le altre notizie su: https://www.palermotoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201
E' intervenuto il medico dell'assemblea e non ci sono state conseguenze.

Già un'ora prima dell'inizio della seduta, intorno alle 10 il piazzale antistante Palazzo dei Normanni è un via vai di deputati. Facce emozionate tra i debuttanti e volti più sereni tra chi ha già vissuto questa esperienza. Tra i primi ad arrivare un Fabrizio Ferrandelli sorridente ed in ottima forma, accompagnato dalla moglie Claudia, ma non dall'adorata figlioletta: "Ha appena due mesi - dice - sarebbe stata veramente una cattiveria portarla qui".

Denominatore comune tra tutti i deputati, vecchi e nuovi, sicuramente l'eleganza: abito rigorosamente scuro e cravatta di ordinanza per gli uomini e tailleur per le donne. Elegantissimi tutti i "grillini", a cominciare dal portavoce Giancarlo Cancelleri e dal palermitano Giorgio Ciaccio, in abito blu e cravatta abbinata.

Tra i veterani, Francesco Scoma è uno dei primi a varcare la soglia di Palazzo dei Normanni: per lui occhiali da sole e piglio sereno ma deciso di chi ha già vissuto l'emozione della "prima volta". Nicola D'Agostino è invece costretto ad entrare con le stampelle, sgradevole ricordo di un incidente domestico. Piccola deroga per  l'assessore al Turismo e Spettacolo Franco Battiato, che indossa un lupetto sotto la giacca blu e senza cravatta : "Vabbè dai, lui può permetterselo" dice qualcuno al suo ingresso. Non la pensa così il neo presidente Giovanni Ardizzone, che alla prima conferenza "bacchetta" il cantautore. "Dalla prossima volta dovrà venire in giacca in cravatta..."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima seduta della nuova Ars tra "poppanti" e veterani

PalermoToday è in caricamento