Politica

“Soldi dell’Ars per spese personali”, la Finanza denuncia quattro politici

Si tratta di Francesco Musotto (Mpa), Giulia Adamo (Pdl Sicilia), Rudy Maira (Pid) e Antonello Cracolici del Pd. "Avrebbero disposto o autorizzato alcune spese non istituzionali o non giustificate"

I finanzieri indagano sulle spese dell'Assemblea regionale

Quattro capigruppo all’Ars sono stati denunciati dalla guardia di finanza con l’acccusa di peculato. Secondo quanto scrive Repubblica Palermo i finanzieri del nucleo Tutela spesa pubblica - che ad ottobre hanno iniziato ad indagare sulle spese “pazze” della Regione – hanno chiamato in causa Francesco Musotto (Mpa), Giulia Adamo (Pdl Sicilia), Rudy Maira (Pid) e Antonello Cracolici del Pd. Secondo le fiamme gialle “avrebbero disposto o autorizzato alcune spese non istituzionali, o comunque non giustificate”.

Dopo due mesi di indagini dunque il primo rapporto sarebbe stato consegnato. I finanzieri avrebbero scoperto che Maira risulta aver ricevuto 24 bonifici, per un totale di 51 mila euro. Causale di ogni trasferimento, "Autovettura". Secondo i finanzieri, non si tratterebbe dell'auto in uso al gruppo parlamentare, ma la vettura privata del deputato, che sarebbe stata dunque pagata con soldi pubblici. (LA REPLICA DI MAIRA)

L’ex capogruppo dell’Mpa nella scorsa legislatura, Musotto, invece avrebbe “stornato” da una somma di denaro ricevuta (45 mila euro) seimila euro per il senatore Vincenzo Oliva senza – secondo i finanzieri – un’apparente giustificazione. L'ex capogruppo si è giustificato dicendo di "averli dati a Raffaele Lombardo per il partito". Ma subito è arrivata la secca smentita dell'ex presidente della Regione.

A Giulia Adamo invece viene contestato un assegno da 1.690 euro alla gioielleria Fecarotta che non risulterebbe “giustificato” da nessuna carta. Infine il rapporto chiede di far luce su una spesa di 2.500 euro del Pd per il regalo di nozze a una dipendente del gruppo. Una spesa non istituzionale per la quale è stato segnalato alla Procura il “responsabile penale” del gruppo: Antonello Cracolici. (LA REPLICA DEL PD)

Le denunce saranno al vaglio dei sostituti procuratori Maurizio Agnello e Sergio Demontis, che conducono l'inchiesta assieme al procuratore aggiunto Leonardo Agueci. Nel giro di pochi giorni, i nomi dei quattro capigruppo potrebbero essere iscritti nel registro degli indagati della Procura per il proseguimento degli accertamenti.

Intanto i finanzieri continuano ad indagare sulle spese della Regione. Dopo il “blitz” dell’8 ottobre l'obiettivo degli investigatori è verificare i movimenti di denaro nei conti correnti dei gruppi e incrociare i dati con bilanci e ricevute di pagamento.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Soldi dell’Ars per spese personali”, la Finanza denuncia quattro politici

PalermoToday è in caricamento