Politica

Voto grandi elettori, M5S: “Trionfa il modello piatto di lenticchie”

I grillini contestano un'intesa centrodestra-sinistra, che ha portato all'elezione di Francesco Cascio come terzo componente della delegazione che andrà ad eleggere il capo dello Stato. "Restaurata la vecchia politica"

“E' il trionfo del modello piatto di lenticchie”. Il Movimento Cinque Stelle bolla in questo modo "il nuovo feeling centrodestra-centrosinistra - afferma una nota del M5S - che ha portato la scorsa settimana a dare il via libera alla nuova legge elettorale per le comunali (che aumenta concretamente la pratica del voto di scambio)  e oggi a dare, prima parere positivo sugli incarichi agli ex deputati  Francesco Calanna e Titti Bufardeci e alla gelese Maria Antonia Nuara (a cui il M5S ha dato parere contrario), e poi a votare Francesco Cascio, quale terzo componente della delegazione che andrà ad eleggere il presidente della Repubblica".

“Abbiamo assistito - dicono i deputati del Movimento  - alla definitiva restaurazione della vecchia concezione di fare politica, fatta di spartizioni e di mercimonio. E' tornato  il modello 'piatto di lenticchie' in cui tutto è materia di scambio, anche a fronte di modestissime contropartite”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto grandi elettori, M5S: “Trionfa il modello piatto di lenticchie”

PalermoToday è in caricamento