Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Ars, siluro del M5S: "Si parla solo di poltrone e stipendi, siamo alla follia"

Dopo la fumata nera sulle commissioni, i pentastellati intervengono sulla seduta a vuoto dell'Aula. Zafarana: "I tempi per l'approvazione dell'esercizio provvisorio si fanno sempre più stretti e tantissimi lavoratori sono in ansia per gli stipendi"

"Un'altra seduta a vuoto dell'Ars, mentre i tempi per l'approvazione dell'esercizio provvisorio si fanno sempre più stretti e tantissimi lavoratori sono in ansia per gli stipendi. E qui si parla solo di poltrone e di fare saltare il tetto a stipendi da favola. Siamo alla follia". Il Movimento 5 Stelle all'Ars commenta così l'ennesimo nulla di fatto in Aula, rinviata a mercoledì "perché non si è trovata la quadra sul risiko delle presidenze delle commissioni permanenti".

Ars, fumata nera sulle commissioni

"Questo parlamento - dice il capogruppo Valentina Zafarana - è fermo da mesi, mentre categorie di lavoratori sono appese ad un filo. I tempi per l'approvazione del bilancio provvisorio sono più che risicati, ma questo non sembra importare a nessuno. Qui si parla solo di poltrone e di fare saltare il tetto a stipendi, che in alcuni casi sono veramente alti. Dovranno passare sul nostro cadavere per farlo. Se un ritocco va fatto, forse andrebbe fatto al ribasso. Qui ci sono paghe con la sedicesima, è una parola che non si può sentire, se rapportata al disastro economico-sociale che c'è fuori da questo palazzo".

"Certo - conclude Zafarana - che l'esordo di questo parlamento e di questo governo non sono dei migliori. Se il buongiorno si vede dal mattino si profila l'ennesima pessima legislatura. Noi però daremo battaglia. Siamo in 20 e siamo determinatissimi a lasciare il segno. Anche la nostra presenza in forze dentro l'ufficio di presidenza dovrà essere messa a frutto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, siluro del M5S: "Si parla solo di poltrone e stipendi, siamo alla follia"

PalermoToday è in caricamento