"Sicilia terra ideale per coltivare tartufi", all'Ars un ddl per la tutela del settore

Primo firmatario è Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Pd: "In un contesto economico fragile come quello delle zone interne e montane, potrebbe rappresentare una valida occasione di rilancio economico"

I relatori del convegno di presentazione del ddl

“Coltivare il tartufo in Sicilia è possibile, vaste zone dell’Isola sono microbiologicamente adatte alla proliferazione di questo pregiato fungo. E’ indispensabile, quindi, colmare il vuoto normativo in materia dotando la Sicilia di una legge che punti alla tutela e alla valorizzazione del prodotto, mutuando all’occorrenza le esperienze di altre regioni che già da tempo sfruttano le enormi potenzialità del tartufo”. A dirlo Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Pd, che nel corso di un incontro all'Ars ha illustrato il disegno di legge "Norme in materia di raccolta, coltivazione, commercio e tutela del consumo dei tartufi nella Regione Siciliana".

“I tartufi, in un contesto economico fragile come quello delle zone interne e montane - ha aggiunto Dipasquale, che ha firmato il ddl con i deputati Pd Giovanni Cafeo e Michele Catanzaro - potrebbero rappresentare una valida occasione di rilancio economico per la Sicilia. E’ necessario sviluppare il progetto, già da tempo avviato dalla Regione, finalizzato sia a individuare aree adatte per lo sviluppo della tartuficoltura che alla verifica e al monitoraggio di eventuali tartufaie naturali, - ha continuato - regolamentando un settore di notevoli potenzialità applicativo, proteggendo al contempo l’ambiente e ponendo freno alla raccolta indiscriminata dei tartufi. Ci auguriamo – ha concluso il parlamentare Pd – che il Parlamento siciliano comprenda l’importanza dell’iniziativa legislativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ddl è stato elaborato con la collaborazione del Centro di ricerca tartufo e tartuficoltura Sicilia, l’Università, il dipartimento Saaf e alcune associazioni micologiche siciliane, tra le quali l'associazione micologica La ferula di Mazara del Vallo, il gruppo Micologico Siciliano onlus di Palermo , l’associazione Micologica Econaturalistica Trinacria onlus di Palermo, l’associazione micologica Padre Bernardino di Ucria, l’associazione Micologica e naturalisica onlus Micelia di Palermo, il gruppo micologico Akrense di Palazzolo Acreide.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento