menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Scavone

L'assessore Scavone

Finanziaria, Scavone: "Provvedimenti restituiscono dignità alle persone"

Il responsabile dell'assessorato alla Famiglia, alle politiche sociali e al lavoro soddisfatto per alcune norme che hanno avuto il via libera come la stabilizzazione degli Asu: "Trovata soluzione definitiva al problema drammatico di persone che da 25 anni vivevano nel precariato"

Stabilizzazione per i lavoratori del bacino Asu, fondi per la disabilità, contributo per gli stagionali. Sono alcunio degli interventi proposti dal governo Musumeci e approvati dall’Ars nella Legge di stabilità riguardanti l’area della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro.

Via libera alla Finanziaria, ma la maggioranza implode

Dopo un quarto di secolo, sono stati stabilizzati i 4.571 lavoratori Asu impegnati nella Pubblica amministrazione: oltre ai 39,4 milioni di euro già stanziati, come negli scorsi anni, per il pagamento del sussidio, il governo regionale ha aggiunto ulteriori 10 milioni di euro per il 2021; invece saranno complessivamente 54 milioni di euro per il 2022 e altri 54 per il 2023. Approvato anche un contributo straordinario per i lavoratori stagionali dell’ambito turistico-alberghiero, grazie allo stanziamento di 10 milioni di euro provenienti da fondi Poc.

Una particolare attenzione alle persone con fragilità. Rifinanziati i fondi per la disabilità e la non autosufficienza: 165 milioni di euro per quest’anno e 290 milioni il biennio 2022-2023. Avvio di progetti integrativi, migliorativi e aggiuntivi in favore degli studenti con disabilità nelle scuole secondarie di secondo grado, per potenziare l’assistenza igienico-personale, con 5 milioni di euro. Promozione del contrasto alla violenza di genere: oltre 1 milione di euro all’anno per finanziare centri anti-violenza e case di accoglienza, ma anche percorsi finalizzati all’indipendenza economica delle donne vittime di violenza.

"La Finanziaria appena approvata - afferma l’assessore regionale alla Famiglia, alle politiche sociali e al lavoro, Antonio Scavone - offre una soluzione definitiva al problema drammatico di persone che da 25 anni vivevano nel precariato, che recuperano la loro dignità, la libertà, una serenità vera. Vengono confermate e ampliate le risorse in favore delle disabilità gravissime e gravi, viene posta grande attenzione ai disabili nelle scuole, ma anche alle donne vittime di violenza, con interventi in favore delle strutture che le accolgono e finanziando il 'reddito di libertà', un’opportunità per accompagnare queste donne verso l’autonomia".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento