Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica

Arresto Genova, Cuffaro: "E' stato espulso dalla Dc, noi rispettiamo la legalità"

Il segretario nazionale dello scudocrociato: "Siamo indignati e disgustati". Nell'ordinanza non ci sono intercettazioni tra lui e il medico, ma "è opportuno vengano pubblicate tutte le conversazioni avute con lui, verrà fuori la mia esigenza di ricerca del consenso pulito"

"Stamattina, un minuto dopo aver appreso dalla stampa la notizia dell'indagine della guardia di finanza, abbiamo immediatamente sospeso Agostino Genova dalla Dc. Siamo stati tempestivi nell'emettere il provvedimento di sospensione, così come abbiamo reso noto attraverso un comunicato, e, dopo aver letto le intercettazioni diffuse dalla stampa, lo abbiamo espulso". Lo dichiara il segretario nazionale della Dc, Totò Cuffaro, in merito all'arresto per corruzione di Genova, coordinatore Ufficio invalidi civili dell’Asp nonché presidente della I commissione invalidi civili e della commissione ciechi civili ma anche assessore ai Servizi demografici del Comune di Partinico. Genova alle ultime elezioni comunali del 2022 è stato candidato con la Dc di Totò Cuffaro prendendo oltre 500 voti. Ed era stato nominato responsabile dei rapporti con i partiti politici e le forze sociali.

"Siamo profondamente indignati e disgustati sia per il discredito delle istituzioni che appare nelle parole utilizzate e che sono state intercettate. A Genova, lo ribadisco, abbiamo inviato una lettera di sospensione con effetto immediato dal partito e poco dopo di espulsione. Esprimiamo, inoltre, totale fiducia nel lavoro della magistratura che, siamo certi, accerterà rapidamente i fatti di una vicenda che desta profondo turbamento", dichiara Cuffaro.  

"Credo - prosegue Cuffaro - sia opportuno che vengano pubblicate tutte le conversazioni avute con lui. Da queste verrà fuori la mia esigenza di legalità e di ricerca del consenso pulito. Tutte le volte che ho parlato con lui, ho sempre ribadito la necessità di legalità e correttezza nell'operare, ricordando quanto fosse importante per i dirigenti gli iscritti e gli elettori della Dc, avere un partito libero, aperto e soprattutto che rispetti i principi di legalità e correttezza politica". In realtà nell'ordinanza di custodia cautelare del gip Clelia Maltese non ci sono intercettazioni di conversazioni tra Cuffaro e Genova. 

Intanto la commissione regionale Antimafia aprirà un'indagine conoscitiva sulle modalità di gestione delle commissioni provinciali per l'invalidità civile. Lo annuncia il presidente della commissione regionale Antimafia, Antonello Cracolici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Genova, Cuffaro: "E' stato espulso dalla Dc, noi rispettiamo la legalità"
PalermoToday è in caricamento