Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Muos, l'Ars approva la mozione per la revoca delle autorizzazioni

L'Assemblea "sfida" il governo nazionale e approva all'unanimità il documento che impegna l'esecutivo regionale a revocare le autorizzazioni per la realizzazione del sistema militare radar nella base Usa di Niscemi

Nel tardo pomeriggio l'Assemblea Regionale Siciliana ha approvato all'unanimità la mozione del Partito democratico che impegna il governo regionale, l'assessorato al Territorio e l'assessorato alla Salute a revocare le autorizzazioni per la realizzazione del sistema militare radar "Muos" nella base Usa di Niscemi (Cl). Una sfida al governo nazionale, che ieri aveva invece dichiarato il Muos "sito di interesse strategico per la difesa militare della nazione e dei nostri alleati". Lo aveva comunicato formalmente il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri al presidente della Regione Rosario Crocetta. A questo punto rischia di profilarsi un braccio di ferro tra la Regione ed il governo nazionale, che ha puntualizzato che "non sono accettabili comportamenti che impediscano l'attuazione delle esigenze di difesa nazionale e la libera circolazione connessa a tali esigenze, tutelate dalla Costituzione".

"Da tempo - dice Fabrizio Ferrandelli, primo firmatario della mozione e segretario della commissione Territorio e ambiente - ci impegniamo in questa battaglia per la difesa del nostro territorio e soprattutto della salute dei siciliani. I radar che la Marina militare statunitense intende installare produrrebbero onde elettromagnetiche ad altissima frequenza e di grande potenza che, secondo una ricerca del Politecnico di Torino, costituirebbero un rischio per la salute e per l’inquinamento elettromagnetico, ma anche un pericolo per l’aeroporto di Comiso a causa delle possibili interferenze con le apparecchiature di volo. Il voto di oggi all'Ars - prosegue Ferrandelli - conferma la bontà battaglia portata avanti dal Pd, insieme con le rappresentanze dei cittadini e le organizzazioni e i comitati locali. È importante che anche gli altri partiti e gruppi parlamentari dell’Ars abbiano condiviso e sostenuto questa posizione in aula. Adesso - conclude Ferrandelli - ci aspettiamo dal governo regionale il massimo impegno per rispettare l'indicazione del parlamento siciliano".

Soddisfatto anche il capogruppo Pd all'Ars, Baldo Gucciardi: “Con l’approvazione della mozione proposta dal Pd e condivisa dagli altri gruppi, il parlamento siciliano ha detto in maniera inequivocabile ‘no’ al Muos: in questo modo abbiamo dato una giusta risposta alle tante sollecitazioni di un territorio giustamente preoccupato per le possibili conseguenze della realizzazione del un mega-impianto radar”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muos, l'Ars approva la mozione per la revoca delle autorizzazioni

PalermoToday è in caricamento