menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

"Servono più risorse e interventi tempestivi", Mattarella risponde all'appello dei disabili palermitani

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato una lettera ai fratelli Alessio e Gianluca Pellegrino rispondendo così al loro video

"Cari amici, conosco e comprendo i problemi che avete sottolineato con tanta intensità e vi ringrazio per aver sollevato un'esigenza non soltanto vostra, ma di carattere generale". E' quanto si legge in una lettera che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato ad Alessio e Gianluca Pellegrino. I due fratelli, entrambi disabili gravi, hanno inviato un video al capo dello Stato. Con loro altri cittadini affetti da gravi patologie e le loro famiglie. Un'iniziativa nata per denunciare "'l'abbandono da parte delle istituzioni. "Siamo stanchi - il mantra che si ripete più volte nell'appello - Se siamo una priorità lo Stato ce lo dimostri".

"Vi sono vicino - scrive Mattarella - voi chiedete il rispetto dei vostri diritti fondamentali. Questi diritti vanno tenuti presenti in occasione delle previsioni di spesa, pur nel comprensibile dovere di tener conto di tutte le esigenze che richiedono impegni e risorse. Le istituzioni, tutte, devono essere sensibili e fare fronte a questa responsabilità". 

Il presidente della Repubblica nella lettera (inviata ai fratelli Pellegrino, ma chiedendo esplicitamente di farla pervenire a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del video ndr) sottolinea che: "Vi è un problema di risorse di accrescere e, quantomeno, nell'immediato da non diminuire. Vi è anche un problema che riguarda l'applicazione delle previsioni operate dal Parlamento con leggi che prevedono interventi. L'obiettivo è quello di impedire che persone con gravi problemi di disabilità non rimangano in solitudine e non ricevano adeguata solidarietà. Vi è, ancora, un problema di attuazione tempestiva degli interventi con le risorse disponibili. Occorre, infine, assicurare un livello uniforme di condizioni in tutto il territorio nazionale".

"Solleciterò le istituzioni - conclude il capo dello Stato - in questo senso, assicurandovi, fin da ora, che continuerò a seguire le risposte ai vostri problemi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento