Regione, Cracolici: "Il toto-candidati non sia una fiera delle vanità”

Il capogruppo del Pd all'Ars: "La politica sia un modo per servire il popolo, non per sgomitare per mettersi in prima fila"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Fino a ieri si sfogliava la margherita su Lombardo: 'Si dimette o no?'. Adesso evitiamo che il tormentone sul toto-candidati si trasformi nell’ennesima 'fiera delle vanità' nella quale tutti sgomitano per mettersi in prima fila”. Lo dice Antonello Cracolici, presidente del gruppo Pd all’Assemblea Regionale Siciliana.

“Continuo a pensare che la politica non sia la fiera delle vanità personali ma un modo per servire il popolo. Il percorso che ci accompagnerà alle elezioni di ottobre – aggiunge Cracolici - deve partire innanzitutto da un metodo e da una coalizione: il Partito Democratico è il protagonista principale del fronte progressista e ha il dovere di indicare la strada per allargare l’alleanza e creare le condizioni per presentare ai siciliani un programma forte, in grado di proporre soluzioni per suquesta fase di crisi e portare avanti le riforme che servono alla nostra isola”.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento