Anello ferroviario, Chinnici: "Da Toninelli e Di Maio silenzio assordante su Tecnis”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Domani i sindacati in tutta Italia scenderanno in piazza per chiedere garanzie sul futuro dei cantieri della Tecnis, tra cui rientra l’anello ferroviario di Palermo: un’opera strategica che però rischia di rimanere un’incompiuta, il che sarebbe una beffa per i lavoratori ma anche per i cittadini e i commercianti che da anni subiscono enormi disagi". Lo dice il capogruppo del Partito Democratico al Consiglio comunale Dario Chinnici.

Per l'esponente Pd sulla vicenda "si registra un assordante silenzio da parte del governo nazionale e in particolare dal ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, e dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli. Che fine hanno fatto i mirabolanti annunci sulla prosecuzione dei cantieri, con tanto di abbracci ai commercianti? Cosa sta facendo il Mise per accelerare la procedura di cessione dei rami d’azienda, dopo il fallimento dell’ipotesi Pessina? Il governo Conte batta un colpo, la smetta di pensare solo alla campagna elettorale e inizi a dare risposte ai palermitani e ai lavoratori”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento