rotate-mobile
Politica

I sindaci d'Italia si riuniscono a Roma, Orlando: "Il federalismo è fallito, bisogna tornare alla finanza derivata"

L'Anci ha indetto una manifestazione alla quale hanno aderito circa 600 primi cittadini. "Lo Stato si faccia carico di quel sistema di riscossione che dipende proprio dallo Stato. Il comune di Palermo ha dato un miliardo di imposte da incassare, ricevendone in cambio, solo 300 milioni"

C'era anche il sindaco Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia, Consiglio nazionale dell'Anci svoltosi a Roma che ha indetto una manifestazione, a cui hanno aderito circa 600 sindaci italiani, per condividere una serie di  proposte normative da presentare al Governo e al Parlamento.

"Dignità per i sindaci e dignità per i cittadini. I sindaci - ha detto Orlando - sono responsabili delle amministrazioni comunali e componenti della Repubblica insieme alle Regioni e allo Stato e  non possono essere destinatari di un contributo ogni tanto. Chiediamo rispetto e di non essere chiamati a rispondere per responsabilità di altri. Non chiediamo impunità ma che si applichi il principio della responsabilità personale. Inoltre, insieme a tutti i Sindaci, diciamo che il federalismo è fallito, che bisogna tornare alla finanza derivata. Lo Stato, specialmente in Sicilia, si faccia carico di quel sistema di riscossione che dipende proprio dallo Stato. Il comune di Palermo ha dato un miliardo di imposte da incassare, ricevendone in cambio, accertata l'evasione, solo 300 milioni. La differenza, dunque, sia a carico dell'Agenzia dell'entrate. Cediamo questo credito allo Stato, non importa la percentuale, ma non si facciano pagare ai sindaci e ai comuni le responsabilità che dipendono proprio dallo Stato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci d'Italia si riuniscono a Roma, Orlando: "Il federalismo è fallito, bisogna tornare alla finanza derivata"

PalermoToday è in caricamento