menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Orlando firma l'appello per la Carbon tax: "Inserire nel Recovery Plan interventi strutturali"

Il primo cittadino ha aderito all'iniziativa stopglobalwarming.eu lanciata da 27 premi Nobel e poi trasformata in campagna politica dall’attivista politico Marco Cappato

C’è anche la firma del sindaco Leoluca Orlando fra quelle di altri 60 sindaci sostenitori di StopGlobalWarming.eu, iniziativa formale al raggiungimento del milione di firme raccolte avrà porterà la Commissione Europea a discutere la proposta di Carbon Tax, una tassa sulle emissioni di anidride carbonica per creare un tesoretto utile a detassare il lavoro e finanziare la tanto annunciata conversione green.

Per raccogliere il milione di firme c’è tempo fino al 22 aprile. La discussione della proposta stopglobalwarming.eu è stata lanciata da 27 premi Nobel e poi trasformata in campagna politica dall’attivista politico Marco Cappato, fondatore del movimento di cittadini Eumans. Per Orlando "il mondo del digitale può offrire un importante contributo a questa straordinaria campagna, che fa leva su accordi internazionali fondamentali, come gli accordi di Parigi del 2015, ora rafforzati dal ritorno degli Usa. Occorre un cambio culturale, conveniente sia per la qualità della vita, ma anche in termini economici. A favore, in questo difficile momento storico, abbiamo due alleati: uno è il Covid che ha fatto crescere l’attenzione intorno alle emergenze naturali globali; poi vi sono le disperate migrazioni da parte di profughi costretti a fuggire da ambienti resi invivibili dalla desertificazione. Occorrono interventi strutturali e definitivi, che dovranno necessariamente essere al centro del Recovery Plan. Questo suggerisce una proposta al Governo che verrà, cui chiediamo di prevedere, nelle città metropolitane più colpite dalle emissioni, una serie di investimenti in linea con la proposta di stopglobalwarming.eu”. 

Già oltre 60 le adesioni dei primi cittadini italiani a sostegno dell’iniziativa. Insieme a Orlando anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi; Milano, Giuseppe Sala; Napoli Luigi De Magistris; Bergamo, Giorgio Gori; Firenze Dario Nardella (anche presidente di Eurocities); Bari Antonio Decaro; Parma Federico Pizzarotti; Pesaro Matteo Ricci (anche Presidente di Ali-Autonomie Locali Italiane). I sindaci promotori di StopGlobalWarming.eu hanno formalmente aderito alla campagna con una mozione locale, impegnandosi a informare i cittadini sulla possibilità di firmare l’Iniziativa dei cittadini europei anche utilizzando il sito e gli spazi istituzionali del comune. “Clima Comune” in realtà ha già varcato i confini nazionali, dopo aver ottenuto anche la firma dei primi cittadini di sei città europee, tra cui Monaco, Francoforte, Dublino, Eindhoven e Dortmund.

"Ringrazio Leoluca Orlando e sindaci che insieme a noi vogliono far arrivare la nostra proposta sui banchi della Commissione Europea e per far parte di questa forte rete sempre più diffusa in tutta Europa - dice Marco Cappato - . Stiamo vivendo una doppia crisi, una pandemica l’altra climatica, che a differenza della prima è destinata a durare nel tempo molto di più e a produrre effetti ancor più devastanti. Il compito è di unire queste due urgenze e offrire le risposte necessarie. Il mondo del lavoro è sotto pressione, a favore di un consumo smodato delle risorse naturali. Per questo si rende necessario discutere la carbon tax, e avviare una mobilitazione europea che parte dai territori".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento